Quantcast
Serie d

Campobasso ‘incerottato’. Ma i tre punti contro il Real Giulianova sono d’obbligo

Assenti per squalifica il difensore Dalmazzi (resterà fuori due turni) e l’attaccante Musetti, appiedato per una giornata. Un match che fa da bivio alla stagione: il successo è essenziale per provare a scalare qualche posizione in classifica. Mirko Cudini potrebbe affidarsi a Bontà e Sbardella al centro della difesa e far debuttare il giovane molisano Martino sulla fascia destra. In avanti sicuro del posto Cogliati: “Mi fa piacere tornare in una piazza che mi ha voluto bene e ripagarli subito con un gol che poi si è rivelato quello della vittoria. Speriamo di iniziare un bel filotto”.

La vittoria di Agnone non sarebbe servita a niente se contro il Real Giulianova non arrivassero i tre punti. È un po’ questo il pensiero che alberga nell’ambiente rossoblù, sia nello spogliatoio che tra la gente che continua a seguire i Lupi. In effetti è la verità: al ‘Civitelle’ si è avuta una boccata d’ossigeno ma ora bisogna fare sul serio e infilare una serie di vittorie consecutive. Solo così si potrebbe ridare credibilità a un campionato fin qui molto al di sotto delle attese rispetto ai proclami fatti in estate.

 

Arriva un’avversaria che non sembra certo un fulmine di guerra ma è pur un gradino più su rispetto in classifica. Tra le fila abruzzesi, tra l’altro, milita un ex mai dimenticato nel capoluogo: quel Ciccio Vitelli protagonista del ritorno in serie D nell’anno del ‘triplete’ (2013/2014) e anche l’anno successivo. Gli farà di sicuro un certo effetto tornare a respirare l’aria di quella che per diversi mesi è stata casa sua. Un Giulianova che si è anche rinforzato in settimana tesserando Castiglia, esperto centrocampista con alle spalle tanta serie C e anche diverse presenze in B.

 

Il Campobasso sarà orfano di due pedine importanti: in attacco di Riccardo Musetti, che domenica scorsa si è finalmente sbloccato, in difesa di Alessandro Dalmazzi fermato per due giornate a seguito dell’espulsione diretta. Dovrebbero giocare al centro della difesa Sbardella e Pistillo ma ha buone chance anche il giovane molisano Martino sulla fascia destra. Bisognerà valutare le condizioni di Danilo Alessandro, in tribuna ad Agnone e in settimana non al top della forma: Cudini lo schiererà con Pietro Cogliati dal primo minuto? È un po’ questo il dilemma alla vigilia dell’incontro. L’alternativa è Njambè.

 

A proposito dell’esterno d’attacco milanese, si dice molto soddisfatto dell’avvio: “Mi fa piacere, era tanto che non giocavo, tornare in una piazza che mi ha voluto bene e ripagare i tifosi subito con un gol che poi si è rivelato quello della vittoria è un’emozione molto bella, è stata una bellissima sensazione. Ero sereno di testa e questo sicuramente mi ha aiutato. È stato bello fare risultato in una partita come quella di Agnone, la squadra aveva bisogno di punti, fiducia, deve essere un punto di partenza. Ho trovato un gruppo di bravi ragazzi, ottimi in campo, la squadra ha voglia di correre e di impegnarsi, speriamo di iniziare un bel filotto”.

 

10^ GIORNATA

Avezzano-Matelica, Campobasso-Giulianova, Fiuggi-Recanatese, Jesina-Montegiorgio, Pineto-Vastese, S. Notaresco-Olympia Agnonese, Sangiustese-Chieti, Tolentino-Porto Sant’Elpidio, Vastogirardi-Cattolica.

CLASSIFICA: Notaresco e Recanatese 24, Pineto 17, Porto Sant’Elpidio 16, Matelica 15, Montegiorgio 14, Vastogirardi 13, Olympia Agnonese, Real Giulianova e Sangiustese 12, Campobasso, Fiuggi e Vastese 11, Chieti 10, Avezzano 8, Tolentino 7, Cattolica 3, Jesina 2.

Più informazioni
commenta