Campagna antinfluenzale al via: vaccini gratis per over 65, persone a rischio e donne in gravidanza

In associazione alla vaccinazione antinfluenzale viene offerta, gratuitamente, anche la vaccinazione antipneumococcica agli ultrassessantacinquenni e alle persone con patologie a rischio di infezione grave da pneumococco.

L’anno scorso il 61% dei molisani decise di vaccinarsi contro l’influenza. L’obiettivo è ampliare questa platea e proteggere la popolazione da una malattia che è molto pericolosa dal momento che può portare alla morte. 

Anziani con più di 65 anni, persone a rischio, malati cronici, donne in gravidanza, personale sanitario, forze dell’ordine e vigili del fuoco. Sono queste le categorie di persone che potranno vaccinarsi gratuitamente.

A prevederlo la campagna antinfluenzale della Regione Molise iniziata lunedì 11 novembre e presentata oggi (14 novembre) a palazzo Vitale dal governatore Donato Toma, dal commissario dell’Asrem Maria Virginia Scafarto e dal direttore generale della Salute della Regione Lolita Gallo.

“Questo è il periodo giusto per vaccinarsi”, l’invito del capo dell’esecutivo di via Genova che l’anno scorso (in foto) organizzò l’incontro con la stampa nel poliambulatorio dell’Asrem del Cep di Campobasso. Basta recarsi negli ambulatori del medico di famiglia, dei pediatri di libera scelta e presso gli ambulatori vaccinali del Dipartimento di Prevenzione. Ad esempio, le sedi di via Toscana e via Gramsci nel capoluogo.

In associazione alla vaccinazione antinfluenzale viene offerta, gratuitamente, anche la vaccinazione antipneumococcica agli ultrassessantacinquenni e alle persone con patologie a rischio di infezione grave da pneumococco.

“La vaccinazione – le parole di Donato Toma – è fortemente raccomandata per tutti i cittadini e, in particolare, per le seguenti categorie per le quali è gratuita: soggetti ultrasessantacinquenni; soggetti affetti da malattie croniche; donne al secondo/terzo mese di gravidanza; persone che per lavoro si trovino a contatto con animali. Sono tenuti alla vaccinazione medici e personale sanitario di assistenza, familiari che siano con loro a contatto diretto, addetti ai servizi pubblici di primario interesse collettivo, forze dell’ordine, vigili del fuoco”.

I vaccini saranno disponibili anche nelle farmacie di tutto il Molise e “la cosiddetta ‘catena del freddo’ fa sì che arrivino e siano utilizzabili in tutta sicurezza”, ha aggiunto la dottoressa Gallo.

“Con il suo 61% della popolazione vaccinata contro l’influenza il Molise stacca di quindici punti la media nazionale”, il dato riferito dalla Scafarto. “Sulle vaccinazioni obbligatorie dell’infanzia siamo al 97%”.