Cade dal quarto piano del Cardarelli, muore sul colpo paziente 58enne dopo volo da 20 metri di altezza

Non si esclude il gesto volontario, ma sono aperte ancora tutte le ipotesi dietro la morte, avvenuta questa notte intorno alle 4, di un paziente del reparto di Medicina dell'ospedale di Campobasso. L'uomo è precipitato da un'altezza di circa 20 metri e l'impatto contro la terra non gli ha lasciato scampo. Sulla vicenda indagano i carabinieri, impegnati a raccogliere testimonianze e ricostruire l'accaduto. Choc in ospedale, dove il 58enne - con un passato di dipendenze e problemi - era ricoverato da qualche giorno.

L’allarme è scattato alle 3 e 20 della notte, quando ci si è resi conto che un paziente di circa 58 anni era precipitato dal quarto piano dell’ospedale Cardarelli di Campobasso.

L’uomo, secondo le primissime informazioni, avrebbe aperto la finestra del bagno lanciandosi nel vuoto: un volo che non gli ha lasciato scampo, come forse – è l’ipotesi più accreditata in questo momento – era sua intenzione.

Un volo di circa 20 metri di altezza, visto che il reparto di Medicina, dove era stato ricoverato qualche giorni fa per problemi che si presentavano sistematicamente, si trova al quarto piano e affaccia sulla parte più alta della struttura di contrada Tappino. Sotto, oltre ai piani dei reparti, anche le cucine e i magazzini.

I soccorsi del 118, intervenuto dalla vicinissima postazione, sono stati inutili. La morte è sopraggiunta contestualmente allo schianto contro la terra, per lesioni irreparabili degli organi vitali.

Choc in ospedale, dove sarebbe stata anche aperta una indagine interna parallela a quella che stanno portando avanti i carabinieri, finalizzata a ricostruire l’accaduto. Non si esclude il gesto volontario, che col passare delle ore ha acquistato forza maggiore rispetto ad altre ipotesi. ma non è ancora possibile avere una indicazione precisa sulla dinamica del dramma, che si sarebbe consumato in una manciata di secondi e mentre il personale in servizio era distante da quella finestra  del bagno, dalla camera del paziente, noto a Campobasso per un passato di dipendenze che gli hanno lasciato in eredità pesanti problematiche sul piano fisiologico.

 

Un paziente quasi “fisso” del Cardarelli, dove era ricoverato spesso. Stanotte sono state le infermiere a segnalare la sua “scomparsa” dal reparto. Si sono accorte che c’era qualcosa che non andava perché hanno visto il letto vuoto, l’hanno cercato fino a quando si sono rese conto che si era lanciato giù. A quel punto hanno chiamato i carabinieri. La salma è stata trasferita in obitorio e affidata, al momento, all’Autorità Giudiziaria che sta esaminando eventuali disposizioni in ordine anche all’autopsia.

 

seguono aggiornamenti