Avevano coltelli a bordo di un furgone, denuncia e foglio di via per due ucraini

I due uomini si aggiravano nei pressi di Cercepiccola, pronti per commettere furti nelle abitazioni

Si aggiravano nei dintorni di Cercepiccola su un furgone e avevano con sé dei coltelli, pronti a commettere furti nelle abitazioni.

Sono stati i Carabinieri della Stazione di San Giuliano del Sannio a fermarli, subito dopo aver ricevuto una segnalazione sulla presenza di un furgone sospetto. È successo ieri, domenica 17 novembre, nell’ambito dei servizi preventivi e di controllo del Comando Compagnia di via Croce.

A Cercepiccola, dove in passato si sono verificati diversi episodi di furti in abitazione, ai Carabinieri è stata segnalata la presenza di un furgone che girava per le vie del paese e che era stato notato già nei giorni passati dai residenti. Poco dopo i carabinieri lo hanno intercettato: si trattava di un Mercedes Vito bianco. Al suo interno vi erano due uomini di nazionalità ucraina, un 47enne ed un 57enne, entrambi residenti nel capoluogo molisano. I due non sono stati in grado di spiegare il motivo della loro presenza lì. Così i Carabinieri si sono insospettiti e li hanno perquisiti: con sé avevano due coltelli: uno a serramanico – di porto vietato – e l’altro del tipo da cucina.

carabinieri san giuliano sannio

Per i due è scattata la denuncia: dovranno rispondere di porto ingiustificato di strumenti atti ad offendere. Reato a cui uno dei due uomini non era nuovo. Per tutti è due è stato emesso il Foglio di Via Obbligatorio, previsto dal Codice Antimafia.