Autobus carico di operai perde gasolio, camionista fa fermare il mezzo: tragedia sventata

Un autobus che perde gasolio, un altro ancora. Stavolta è andata bene, ma si è rischiato il peggio. Ennesima segnalazione per un grave episodio di insicurezza che si è verificato su uno dei tanti pullman regionali. Stavolta il fatto è avvenuto sulla tratta Petacciato-zona industriale di Termoli, nel viaggio frequentato da chi svolge il turno di mattina in fabbrica.

Sono stati proprio gli operai Fiat a lanciare l’allarme dato che il mezzo perdeva gasolio e tutto il resto dell’autobus era in una pozza di nafta. Dopo le lamentele dei pendolari, un camion in fase di sorpasso ha lampeggiato ripetutamente segnalando che qualcosa stava succedendo e poi si è posizionato proprio davanti all’autobus costringendolo a rallentare. A quel punto l’autista del mezzo Atm è stato costretto ad accostare e a fermarsi nei pressi dei concessionari auto lungo la statale 87, all’imbocco del Nucleo industriale di Termoli.

È parso subito chiaro che solo per un caso tutto quel gasolio non ha provocato un incendio che avrebbe potuto avere conseguenze catastrofiche. Un caso simile, su un autobus pieno di studenti, si era verificato nei pressi di Larino proprio un anno fa.

I pendolari sono scesi dal mezzo e hanno atteso l’arrivo di un altro pullman Atm, quello che aveva appena fatto scendere davanti alle fabbriche i lavoratori giunti da Montenero di Bisaccia.

Con qualche minuto di ritardo gli operai Fiat di Petacciato sono quindi giunti al lavoro sani e salvi.