Lupi, i tormenti del bomber: da pezzo pregiato del mercato a ‘panchinaro d’oro’. Lui: “Tempo al tempo”

Il messaggio su facebook di Danilo Alessandro con la maglia rossoblù potrebbe nascondere la voglia di riscattarsi e di dimostrare il proprio valore dopo aver giocato solo sette minuti a Cattolica “per scelta tecnica” dell’allenatore. Ma con Cudini sembra si sia rotto qualcosa. L’attaccante sarebbe nelle mire di alcune squadre di serie C come la Sambenedettese e non è da scartare l’ipotesi del ritorno a Cesena. Il sogno è Palermo dove raggiungerebbe il suo amico Ricciardo. Brutte notizie dalla giustizia sportiva: il centrocampista Bontà e il terzino Vanzan beccano la quinta ammonizione e contro il Fiuggi non ci saranno. Torna Pistillo al centro della difesa col rientro di Dalmazzi a sinistra?

“Danilo sta bene, come gli altri che hanno giocato solo pochi minuti. Perché fuori? Devo fare delle scelte…”. Le parole di Mirko Cudini al termine della partita di Cattolica hanno fatto molto discutere all’interno della tifoseria rossoblù. In primis, per quell’obiettivo del primato che a detta del mister non è mai stato nei programmi nonostante la proprietà a luglio e ad agosto abbia più volte ribadito la volontà di puntare a vincere il campionato. Ma questa è un’altra storia. Qui si analizza il difficilissimo momento del giocatore top del mercato campobassano che in questo momento è relegato in panchina per scelta tecnica. E questo succede da tre partite: nell’ultima solo quattro minuti più recupero per l’ex Cesena, il quale ha recuperato dall’infortunio che l’avrebbe tenuto fuori ad Agnone e contro il Giulianova.

Ecco perché è quanto meno strano che un giocatore del suo calibro non trovi posto in questo Campobasso, non certo scarso ma neanche così competitivo. Eppure sta succedendo. Diciamo subito che il rendimento di Alessandro nelle prime giornate è stato al di sotto delle attese: zero gol e due assist vincenti. Ha convissuto con un fastidio al costato giocando un paio di gare con infiltrazioni. E ora, pur stando in forma, non viene utilizzato. Qualcosa non quadra. Ha deciso di affidare a facebook il proprio stato d’animo: “Tempo al tempo”, con una ‘faccetta’ che porta il dito al naso a indicare il silenzio. Cosa avrà voluto dire? Una risposta a Cudini? Voglia matta di riscatto con la maglia rossoblù? Oppure desiderio di dimostrare altrove il proprio valore?

Voci di corridoio attendibili dicono che il rapporto tra il fantasista romano e il tecnico non sarebbe più idilliaco: all’indomani della sconfitta col Montegiorgio in casa che scatenò la contestazione di una parte della tifoseria, pare si sia rotto qualcosa, anche alla luce di quanto detto dal calciatore ai supporters stessi sul suo prossimo addio. Poi però rientrato. Ad oggi, dunque, Alessandro potrebbe decidere di cambiare aria alla riapertura del mercato. D’altronde, le richieste le ha, a partire dalla serie C e dalla Sambenedettese, ma potrebbe esserci un ritorno di fiamma anche col Cesena. Senza disdegnare il sogno Palermo dove riabbraccerebbe l’amico/compagno Giovanni Ricciardo. Ma non si può escludere che il ‘caso’ rientri e che tutto si dissolva in una bolla di sapone, visto che di colpi di scena in stagione ce ne sono già stati.

Intanto, in arrivo dal giudice sportivo una doppia squalifica: domenica sono incappati nella quinta ammonizione sia Francesco Bontà che Nicola Vanzan che dunque saranno fermati per un turno e salteranno la sfida al Fiuggi. Due ruoli non facili da coprire: potrebbe essere impiegato il rientrante Dalmazzi a sinistra col conseguente rilancio al centro della difesa di Pistillo mentre a centrocampo ci sarà uno tra Candellori e Pizzutelli.         FdS