60mila euro per le luci di Natale. Addobbi tridimensionali e villaggio incantato, ecco il bando

Dimezzato il budget rispetto a dodici mesi fa, si torna sui livelli degli anni passati. Probabile installazione del mega albero in piazza Vittorio Emanuele, ci sarà sicuramente in piazza Pepe. In Villa Musenga torna il ‘villaggio incantato’ dedicato ai più piccoli, luci nelle vie principali del centro. L’assessore Paola Felice: “Stiamo lavorando in sinergia con i commercianti per personalizzare gli addobbi nelle strade delle attività”.

Non saranno le luci ‘stellari’ e sontuose dell’edizione 2018. Spesa complessiva di 60mila euro per le luminarie del Natale 2019, la metà rispetto ai 120mila dell’anno scorso stanziati dalla giunta Battista (complice forse l’imminente campagna elettorale). E’ la somma prevista dall’amministrazione targata Roberto Gravina che ha indetto la nuova gara d’appalto. 

Si torna all’antico, insomma, in linea con le precedenti edizioni natalizie.

Il centro cittadino sarà vestito a festa un po’ nello stile di questi ultimi anni. In piazza Vittorio Emanuele dovrebbe tornare, infatti, il mega albero di Natale, o in ogni caso ci sarà un addobbo importante. Anche la statua di San Giorgio verrà addobbata seguendo il tema scelto. La facciata del palazzo di città verrà illuminata come pure il resto della piazza. Lo stesso si può dire del Corso che sarà ‘rivestito’ oltre che dalle consuete lampadine a led da strutture che saranno installate trasversalmente rispetto alla strada.

Confermato l’occhio di riguardo verso Villa Musenga, la zona più illuminata dopo la piazza principale: sei “soggetti tridimensionali” previsti, tra babbo Natale, pupazzi di neve, slitte e affini che vanno a comporre una sorta di ‘villaggio incantato’ che prevede un portale luminoso e diverse altre decorazioni anche sui pali. Queste tutte le altre strade interessate dalle luminarie: viale Elena, via Roma, via Verdone, via d’Attellis, via Scatolone, via Pietrunto, corso Bucci, via Cavour, via Veneto. Discorso a parte merita piazza Pepe dove dominerà un albero di Natale e ci sarà spazio per un’illuminazione a tema cielo stellato.

Le luminarie saranno accese dall’8 dicembre all’8 gennaio compresi, orario di accensione dalle 16.30 del pomeriggio all’una e trenta di notte. Dominerà il colore ‘bianco freddo’ nella maggior parte delle vie menzionate, mentre è confermata, in continuità con l’edizione 2018, una bordatura luminosa sul Castello Monforte, la chiesa di San Giorgio e quella di San Bartolomeo.

 

Questo il commento dell’assessore al commercio, Paola Felice: “L’albero in piazza Vittorio Emanuele? Probabile ma dipende dalle proposte che ci arriveranno. In ogni caso è previsto un addobbo importante. In fase di gara si danno indicazioni generiche. Al di là delle luminarie, stiamo avendo una serie di incontri con tutti i commercianti delle zone principali, a parte le luminarie ci sarà una serie di allestimenti personalizzati in corrispondenza delle attività. Ogni strada ha delle proprie peculiarità. L’obiettivo è rendere più bella la città e i commercianti contribuiranno in maniera fattiva, più come collaborazione che a livello economico”.