4 novembre, le celebrazioni con le scolaresche nei comuni del Basso Molise

Non solo a Termoli ma anche nei piccoli comuni  si è celebrata la Giornata dell’Unità nazionale e delle Forze armate e lo si è fatto insieme ai piccoli studenti. Da Ururi a Guglionesi, da Montenero a Montecilfone, solo per citarne alcuni.

4 novembre commemorazione montenero

Molto sentita la celebrazione a Montenero di Bisaccia. La professoressa Laura D’Angelo, dell’istituto omnicomprensivo locale, scrive queste parole. “Ricordare per conoscere e per saper decifrare il mondo. È il tema della memoria quello che ha accolto gli studenti dell’Omnicomprensivo di Montenero di Bisaccia, questa mattina in piazza della Libertà, in occasione della celebrazione della giornata del 4 novembre, la ricorrenza dedicata alla festa delle Forze Armate e dell’Unità d’Italia. Una data in cui si celebra l’armistizio di Villa Giusti che pose fine alla Prima guerra mondiale, e in cui si riconoscono quei valori importantissimi di libertà e dignità umana, spesso conquistati al prezzo di tante morti e atroci sofferenze. Il pensiero va ai caduti delle guerre, a chi è vittima di odio e di privazioni di libertà, ed è il tempo di una poesia di Ungaretti recitata dalla voce limpida di uno studente, per comprendere il senso di una parola, il significato di una verità. ‘Alle vittime di guerra, a coloro che si sono sacrificati per il bene dello Stato, rivolgo il mio pensiero – ha detto la Dirigente scolastica Anna Ciampa – ricordare è coltivare la memoria storica, è trasmettere agli studenti il rispetto e la dignità dei valori umani e morali che ci hanno lasciato. Senza ricordo non c’è futuro’.

Il sindaco Nicola Travaglini ha voluto insistere sull’idea di futuro, in particolare guardando ai giovani dell’Omnicomprensivo cui ha rivolto un accorato appello a studiare, a divenire cittadini consapevoli di domani. E lo ha fatto di fronte alla comunità scolastica, alle autorità civili e religiose, citando le parole di Sandro Pertini: ‘Nella giornata consacrata alle forze armate e all’unità salutiamo la bandiera simbolo della Patria e rinnoviamo nel nostro cuore il giuramento di fedeltà all’Italia e alle sue libere Istituzioni’”.

commemorazioni 4 novembre- montecilfone

Anche a Montecilfone l’Amministrazione comunale, le associazioni e le Istituzioni militari hanno voluto celebrare la giornata del 4 novembre. In primis con una messa celebrata dal parroco don Franco. Anche qui gli  alunni della scuola primaria hanno recitato commoventi poesie, poi il corteo si è recato presso il monumento ai caduti in guerra per rendere loro omaggio. Il sindaco Giorgio Manes, nel ringraziare tutti, si è soffermato con gli alunni e li ha invitati a studiare la storia per non commettere errori e a coltivare sempre i valori come la solidarietà il rispetto per gli altri, la democrazia, la tolleranza, così da evitare inutili guerre.

san giacomo 4 novembre

Anche a San Giacomo degli Schiavoni, come accade negli ultimi anni, cerimonia di commemorazione dei caduti della Grande Guerra molto sentita e partecipata, grazie alla presenza dei corpi militari, delle associazioni combattentistiche, della Misericordia di Termoli, degli alunni e del corpo docente della scuola Benedetto Croce, nonché del parroco Don Antonio.

san giacomo 4 novembre

“Il messaggio di pace e speranza è stato accolto dai ragazzi soprattutto quale invito ad onorare la Patria, la terra dei padri, come hanno fatto tanti anni fa i militari che oggi abbiamo ricordato” ha detto il sindaco Costanzo Della Porta.