Primonumero.it - Notizie da Termoli Campobasso Molise

Le Rubriche di Primonumero.it - Fantapoesie

Vecchio mio

Più informazioni su

Mi inchino alla tua saggezza e alle tue immense parole di virtù, hai pulito il sentiero della vita tagliando arbusti pericolosi e prosciugando paludi. Operaio come tanti, uomo come pochi, non tutti sanno apprezzare i tuoi silenzi, di sacrifici ne hai fatti tanti, ma cosa è servito sudare tutto il giorno se poi non sei riuscito nemmeno a trovare un asciugamano?

Un anziano che va via è come una collezione di libri usata per accendere il fuoco, come la torre di Babele, sei stato il protagonista di una splendida illusione: costruire qualcosa di importante per arrivare finalmente a toccare il cielo. La polvere, senza far rumore, si è depositata dolcemente sulla verde età, mentre la vecchiaia è arrivata inaspettata come la neve, bianca come i ricordi d’infanzia, dovresti essere considerato patrimonio dell’umanità, e invece hanno dato il premio Oscar alla solitudine e all’emarginazione, speravi di cullare un nipotino, ma ti sei ritrovato senza un figlio accanto.

In questo mondo materiale e tecnologico, la tua semplicità rappresenta il futuro, vivi con il pensiero fisso che qualche malattia possa sfiorare il tuo spirito lucente, il desiderio d’amore si fa più grande della capacità d’amare, forse perchè sei diventato vulnerabile alla malinconia. Non offenderti se ti chiamo vecchio angelo, è solo un modo per sentir meno l’assenza, un giorno verrò a trovarti perché ho ancora bisogno dei tuoi consigli, non esiste addio ma arrivederci al prossimo passaggio nella mia vita, perchè quando ho necessità, tu ci sei sempre, proprio come fanno gli angeli.

(Alessio Toto …Tra un motore e un cambio mi sono laureato in Sociologia e, scrivo poesie con lo scopo di arrivare al vostro cuore…)

Più informazioni su