Primonumero.it - Notizie da Termoli Campobasso Molise

“Una terra chiamata Molise” parte terza: torna la fiction girata in luoghi inediti e misteriosi

L’associazione culturale “Il villaggio della cultura” ha presentato questa mattina la docu-fiction che sarà visualizzabile su youtube a partire da domani. Undici puntate che con il sostegno di MoliseExplorer sono state girate in posti sconosciuti

“Una terra chiamata Molise”, parte terza. Torna la docu-fiction ambientata in regione e che della nostra regione ogni anno presenta paesaggi e luoghi inediti.

E’ l’associazione culturale “Il villaggio della cultura” di Campobasso che forte di altre esperienze (seppure diverse) nel campo della promozione territoriale, crea, realizza e produce questo documentario in onda su youtube (il trailer è già visualizzabile mentre le puntate andranno in onda martedì e venerdì).

Marica Mastropaolo e Silvio Girgio ammettono che nulla sarebbe stato possibile senza l’aiuto di più anime. Intanto, MoliseExplorer che da 20 anni viaggia nel territorio regionale e dunque lo conosce a menadito. Eppoi l’associazione “Monolite video” che si è preoccupata della realizzazione.

Gli autori e i produttori hanno pensato alla formula della docu-fiction unita ad una trama che per quanto semplice saprà certamente catturare l’attenzione del telespettatore coinvolgendolo nelle puntate successive.

Le prime due edizioni oggi contano oltre 200mila visualizzazione ed apprezzamenti da parte di un vasto pubblico che spazia dall’Italia, all’Europa per continuare con Stati Uniti, Canada ed America Latina e proseguire in Paesi come la Tanzania, il Giappone ed il Madagascar. La terza edizione punta dunque a migliorare ulteriormente il successo già ottenuto nonostante le grosse difficoltà che tutti coloro che vogliono realizzare qualcosa per il Molise incontrano puntualmente in fase progettuale.

Il bando regionale “Molise che incanta”, tutto sommato ha dato all’associazione la possibilità di realizzare questo prodotto che si divide in 11 puntate negli angoli più nascosti ed impervi della regione con immagini meravigliose e certamente mai viste.