Tangenziale Nord, via al completamento dei lavori: sarà demolito Ponte San Pietro

Altri dieci mesi per l'opera che permetterà di decongestionare il centro cittadino e questo comporterà: una riduzione dell’inquinamento atmosferico; una riduzione del tasso di incidentalità; un abbattimento dei tempi di percorrenza delle strade urbane.

La Tangenziale Nord si avvia ad essere completata. Quindi da domani – lunedì 7 ottobre – , ponte San Pietro sarà chiuso al traffico veicolare e pedonale per consentirne la demolizione e quindi la prosecuzione dei lavori della strada il cui completamento è tanto atteso.

Una precisa ordinanza del sindaco avvisa l’utenza dei lavori che saranno effettuati e quindi del traffico che sarà dirottato su percorsi alternatici.

Tra il 2002 e il 2018 è stato realizzato l’intero tracciato dell’arteria stradale. Precisamente, nel 2016 i lavori sono stati ultimati con il completamento dei viadotti, mentre nel 2018 si è concluso il procedimento amministrativo. Tutta la tangenziale nord (circa 4 km di strada), ormai, ha una pista ben definita.

Con il primo appalto sono stati realizzati i 4 viadotti che costituiscono l’opera, ora è necessario il completamento dell’infrastruttura e i lavori di finitura, come la pavimentazione.

Obiettivo del progetto la messa in collegamento dello svincolo del Rivolo con la zona industriale (contrada Colle delle Api) di Campobasso. Sottoscritto il contratto da parte dell’impresa aggiudicataria dei lavori, e consegnato materialmente il cantiere, per la fine dell’opera, salvo imprevisti, bisognerà attendere l’estate dell’anno 2020 (dato che l’offerta dell’impresa aggiudicataria prevede 14 mesi di lavorazione).
La Tangenziale una volta completata, permetterà di decongestionare il centro cittadino e questo comporterà: una riduzione dell’inquinamento atmosferico; una riduzione del tasso di incidentalità; un abbattimento dei tempi di percorrenza delle strade urbane.