Sbalzato dal trattore mentre ara il campo, 51enne ferito all’addome soccorso in elicottero

È stato sbalzato dal trattore per la solita “maledizione” delle contrade rurali molisane, che sono spesso scoscese e con pendenze rischiosissime. Ancora un incidente nei campi oggi.

(Foto di Gino Calabrese)

La vittima è un uomo di 51 anni residente a Guardialfiera che stava arando un terreno non suo in agro di Civitacampomarano. Non è ancora chiara la dinamica di quello che, poco dopo le ore 14 di oggi 29 ottobre, è accaduto su quell’appezzamento particolarmente impervio. Saranno i carabinieri della Compagnia di Larino, intervenuti insieme con i vigili del fuoco e i sanitari del 118, a ricostruire l’accaduto e ad accertare anche eventuali responsabilità.

Quello che si sa tuttavia è che l’agricoltore stava guidando un trattore cingolato provvisto anche di frangizolle quando è stato sbalzato dal mezzo agricolo, che ha impattato bruscamente contro un albero. Lui ha riportato tagli profondi all’addome, che hanno causato anche un sanguinamento importante.

Probabilmente la conseguenza dell’urto contro una lama dell’attrezzo agricolo di cui il trattore è provvisto. Ma non si esclude che possano essere stati dei rami a penetrargli nel torace. Per fortuna però, almeno secondo le primissime informazioni, non sarebbe in pericolo di vita. E’ in condizioni serie e si trova all’ospedale Cardarelli di Campobasso, dove è stato trasferito in elicottero.

Il mezzo aereo è arrivato da Chieti su richiesta del 118 molisano, consapevole della estrema difficoltà a raggiungere quella zona con un’ambulanza. Per accorciare i tempi di trasferimento pertanto è stato attivato il servizio di elisoccorso di cui il Molise non è ancora provvisto, malgrado disponga di piste di decollo e atterraggio. Quella nuova, realizzata allo stadio Selvapiana, è servita allo scopo.

È qui che il 51enne è stato affidato all’ambulanza del Cardarelli, che lo ha prelevato e portato nel nosocomio di contrada Tappino, dove è stato sottoposto a una serie di esami e interventi chirurgici.