Palazzo Iacp inagibile: sarà demolito col rebus ricostruzione. 8 famiglie rischiano di perdere la casa foto

L'Istituto Case Popolari ha depositato una perizia per certificare l'inagibilità dello stabile, evacuato dopo il sisma del 2018. La previsione di spesa per la ricostruzione del palazzo supera il milione e 200mila euro. Ma arriveranno mai i fondi per la ricostruzione pesante in Molise? Intanto lo stato di emergenza scade nel marzo 2019 e non sarà prorogato.

Lo stabile a due piani dichiarato inagibile dopo il terremoto dell’agosto 2018: un pilastro e una trave sono lesionati. Le famiglie, 8 complessivamente, sono state evacuate e da allora si trovano in autonoma sistemazione. Ora lo Iacp, Istituto Autonomo di case Popolari, proprietario dell’immobile edificato negli anni Sessanta che si trova in via Salvatorelli a Guglionesi, ha depositato una perizia in Comune che certifica le condizioni “non sicure”.

Palazzo Iacp Guglionesi

Inoltrata richiesta di demolizione e ricostruzione ex novo, con una previsione di spesa che supera un milione e 200mila euro. Denaro che dovrà essere reperito nell’ambito della ricostruzione “pesante”, con tutte le incognite del caso, visto che i fondi per il sisma bassomolisano a mala pena coprono l’autonoma sistemazione.

Lo stato di emergenza infatti terminerà a marzo prossimo. Quello che accadrà in seguito è un mistero: le famiglie potrebbero restare anni senza casa, con le spese per sistemazioni alternative sulle loro spalle. E con la beffa che uno degli 8 inquilini ha riscattato l’appartamento e ne risulta legittimo proprietario. eppure non può decidere nulla in merito all’alloggio.

Guarda il VIDEO