Primonumero.it - Notizie da Termoli Campobasso Molise

Muore dopo lo schianto contro un albero: l’autopsia chiarirà le cause della morte di Michele foto

E' uscito fuori strada con l'auto e si è schiantato contro un albero l'uomo che la scorsa notte è deceduto mentre percorreva contrada Feudo, a Campobasso. Inutili i soccorsi dell'ambulanza del 118 giunta sul posto assieme ai Carabinieri del capoluogo. La salma è stata portata nell'obitorio dell'ospedale: il magistrato ha disposto l'esame autoptico per chiarire le cause dell'incidente. Sotto shock la famiglia: D'Aquila era sposato ed era padre di quattro figli.

La chiamata alla centrale del 118 è arrivata intorno alle 22.40: un altro incidente mortale sulle strade molisane.

A distanza di circa 24 ore dalla ‘carneficina’ avvenuta sulla statale 17, dove hanno perso la vita un ex poliziotto di 77 anni e un giovane di 21, ieri sera (14 ottobre) nel capoluogo molisano è deceduta un’altra persona. Si tratta di un uomo di 48 anni – Michele D’Aquila il suo nome – che stava viaggiando a bordo della sua vettura quando è uscito fuori strada.

Inutili i soccorsi dell’ambulanza, il cui personale sanitario ha potuto constatare solo il decesso del conducente, il cui corpo era rimasto incastrato tra le lamiere della Lancia Lybra.

quercia incidente mortale Campobasso contrada Feudo

Sul luogo dell’incidente per i rilievi i Carabinieri del Comando provinciale di Campobasso. Stando alla prima ricostruzione dei fatti, l’uomo classe ’71 si è schiantato contro una grossa quercia che si trovava sul bordo della carreggiata mentre pare che stesse facesse ritorno a casa (abitava in contrada Feudo) in quella che sembrava una normale domenica sera.

Cosa è successo poi? Ha avuto un malore? Un colpo di sonno? Oppure a causa di una distrazione ha perso il controllo dell’auto? Sembra poi che ieri sera in contrada Feudo fosse scesa la nebbia che ostacolava la visibilità della via. Il 48enne poi stava percorrendo un tratto in salita.

Sull’asfalto poi, hanno accertato i militari, non ci sono segni di frenata.

quercia incidente mortale Campobasso contrada Feudo

Per capire le cause dell’incidente la salma è stata per il momento traslata all’obitorio dell’ospedale Cardarelli di Campobasso a disposizione del magistrato: sul corpo di Michele sarà effettuata l’autopsia. Solo successivamente la salma sarà restituita alla famiglia, sconvolta da una morte improvvisa e in apparenza inspiegabile.

Anche in contrada Feudo è sotto shock chi conosceva il 48enne e si è stretta attorno alla moglie e ai quattro figli dell’uomo.

Intanto il bilancio di questo fine settimana sulle strade molisane è terribile: tre vittime tra sabato e domenica. Si spera che il numero dei decessi non aumenti nelle prossime ore.