Primonumero.it - Notizie da Termoli Campobasso Molise

Molise e Africa a tavola insieme, la ricetta per l’integrazione passa per la cucina

La cucina molisana incontra quella africana, fondendosi in piatti dal sapore unico e deciso, richiamando e celebrando le culture di questi due luoghi, geograficamente distanti fra loro: il connubio culinario di sabato 16 ottobre nella sede de La Città Invisibile di Piazza Olimpia 1 a Termoli, vedrà protagonista una cena a base di prodotti di Bojano e del Matese, frutto di un’esperienza molto interessante di incontro, scambio, recupero delle tradizioni e salvaguardia del territorio.

A Bojano, infatti, opera la coop sociale Hayet (vita in arabo) che persegue lo sviluppo auto-imprenditoriale con la creazione di alcuni laboratori avviati con richiedenti asilo del Cas Eden HR, con l’obiettivo di creare un progetto di economia, inclusione e coesione sociale. Nel progetto sono compresi migranti, disabili, detenuti in pena alternativa od ex detenuti e soggetti affetti da dipendenze che, partendo dal ‘mestiere’, riescono ad integrarsi nella società. Il lavoro prevede anche il coinvolgimento di italiani per un continuo scambio culturale, di risorse e di competenze che favoriscono la crescita culturale e umana.

Scommettendo su agricoltura, artigianato e manifattura, uomini e donne di diversa etnia e provenienza possono creare un circuito economico sostenibile ed etico, costruendo il proprio futuro in maniera indipendente e responsabile, risollevando aree depresse, spopolate e in crisi economica. Hayet è una possibilità concreta che può fare da apripista per una riflessione profonda sul futuro delle aree interne. Una piccola impresa autonoma di inclusione e dignità attraverso attività legate alla terra e all’etica socio-ambientale (agri-bio, km0, artigianato handmade): un esempio pratico di come risollevare le sorti di un territorio restando umani.

Di tutto ciò parleremo direttamente con i soci della Cooperativa sabato sera, tra un pasto e l’altro. Per organizzare al meglio la serata è necessario prenotarsi con un messaggio sulla pagina facebook o telefonando a Francesco al 320.2355339.