Primonumero.it - Notizie da Termoli Campobasso Molise

Il Cln Cus Molise vuol mantenere la vetta: match in trasferta col Sammichele

Due vittorie in altrettante sfide in A2 erano forse soltanto un sogno qualche mese fa per il Circolo La Nebbia Cus Molise di Marco Sanginario che si prepara ad affrontare la difficile trasferta contro il Sammichele. Il team manager, Nicola De Lisio avverte la squadra del capoluogo: “Occhi aperti, guai sottovalutare i pugliesi”.

Due vittorie in altrettante sfide in A2 erano forse soltanto un sogno qualche mese fa per il Circolo La Nebbia Cus Molise. Eppure oggi la squadra allenata da Marco Sanginario, è in testa al girone C insieme al Melilli. Sabato c’è per i campobassani l’insidiosa trasferta di Sammichele e l’obiettivo, rispettando sempre l’avversario, è quello di provare ad allungare il più possibile la serie di risultati utili consecutivi. A caricare l’ambiente ci pensa il team manager Nicola De Lisio. “Certo, partire con due vittorie è per noi qualcosa di straordinario – sottolinea – io sono del parere che il lavoro paga sempre. Staff tecnico e giocatori stanno facendo qualcosa di incredibile. Sono arrivate due grandi affermazioni con prestazioni convincenti che lasciano ben sperare per il futuro”.

Sabato contro il Sammichele vi attende una partita da non sottovalutare anche se i pugliesi sono a zero punti.

“A mio avviso quella di sabato è la partita più difficile di questo inizio di campionato. Dico ciò perché la classifica potrebbe ingannare. Noi dobbiamo rimanere consapevoli del nostro atteggiamento, essere umili e avere la giusta mentalità per affrontare al meglio la gara. Se pensiamo ai punti che hanno loro in classifica rischiamo di uscire sconfitti anche perché si sono rinforzati con un paio di elementi e hanno tutte le intenzioni di risalire la classifica”.

Questo ottimo avvio di campionato da parte vostra potrà essere legna per l’inverno.

“Partire con due vittorie fa classifica e morale. Le vittorie aiutano sempre a lavorare meglio durante la settimana. Da neofiti della categoria abbiamo messo in cassaforte due vittorie in due partite, viviamo alla giornata cercando di preparare nella maniera migliore ogni gara e di racimolare il massimo. Sono certo che se lavoriamo con compattezza e grande umiltà sarà possibile fare risultato con tutti”.

Le due vittorie sono arrivate grazie al sostegno e al supporto di tutti gli elementi della rosa. “Assolutamente. Tutti hanno dato il loro contributo alla causa, anche chi ha avuto un minutaggio minore ha saputo mettersi in mostra. Ognuno lavora e si applica per cercare di mettere in difficoltà il mister nelle scelte del sabato”.

La salvezza andrà conquistata soprattutto in casa dove sarà fondamentale il sostegno del pubblico. E’ così?

“Facciamo la serie A2 che è un campionato di ottimo livello. Sabato c’è già stata una buona risposta da parte del pubblico che credo possa soltanto crescere nelle prossime gare casalinghe. Nei momenti delicati, che sicuramente ci saranno nel corso della stagione, i nostri tifosi potranno essere il sesto uomo in campo”.

Una partenza sprint di certo non può cambiare il vostro obiettivo che resta la salvezza.

“L’obiettivo stagionale è e resterà la salvezza. E’ per questo che dobbiamo lavorare sperando di poterci togliere qualche bella soddisfazione strada facendo”.

Che idea si è fatto del campionato in generale?

“E’ un torneo equilibrato con diverse squadre che sicuramente sono attrezzate per tentare il salto di categoria. Mi riferisco tra le altre a Melilli e Real Rogit. Per ora siamo in testa anche noi ma siamo allo stesso tempo consapevoli che chi punta al vertice potrà venire fuori alla lunga. Il livello è molto alto, noi ce la giocheremo con tutti per raggiungere quanto prima il nostro obiettivo stagionale che rimane la salvezza”.