Primonumero.it - Notizie da Termoli Campobasso Molise

Da corto a film, il viaggio de ‘I Futurieri in terra di Molise’ è iniziato: riprese al via a Venafro foto

Sono iniziate ieri 14 ottobre le riprese del docufilm 'I Futurieri in terra di Molise', progetto nato dal cortometraggio I Futurieri del regista molisano Simone D'Angelo. Il set è stato allestito nella splendida cornice di una dimora del '700 a Venafro.

Da cortometraggio a docufilm. Sono iniziate ieri mattina le riprese de ‘I Futurieri in terra di Molise’, il docufilm nato dal corto ‘I Futurieri’. Lo aveva anticipato in più occasioni il regista molisano Simone D’Angelo, e con le riprese di ieri, 14 ottobre, la strada è iniziata.

Il prodotto finale celebrerà le eccellenze del Molise: da quelle dei personaggi che del film sono protagonisti a quelle dei luoghi molisani che ospiteranno le riprese. E nelle intenzioni del regista c’è quello di portarlo nelle scuole del territorio per far conoscere le eccellenze molisane in primis agli studenti che molto spesso le ignorano.

Il set del docufilm è allestito infatti negli splendidi ambienti della ‘Dimora del Prete di Belmonte’ a Venafro, una dimora settecentesca di incantevole bellezza e che ha mantenuto pressoché immutati gli arredi. Le riprese dureranno tutta la settimana e dopo Venafro la troupe si sposterà a Civitacampomarano per girare nel bellissimo borgo e all’interno del Castello angioino grazie alla collaborazione con il Polo Museale del Molise. Il corto ‘I Futurieri’ era infatti ambientato a Civitacampomarano e nel suo pregiato Castello.

‘I Futurieri’, presentato lo scorso agosto a MoliseCinema e già selezionato in importanti festival cinematografici internazionali, narra infatti le vicende di un gruppo di intellettuali molisani nativi di Civitacampomarano tra cui Vincenzo Cuoco e Olimpia Frangipane. L’idea alla base del cortometraggio – così come del docufilm – è essenzialmente una domanda: ‘cosa sarebbe successo se nel Settecento ci fossero stati i social network?’. Gli intellettuali e la popolazione tutta si ritrovano dunque alle prese con un fantomatico strumento social che potrebbe stravolgere il corso degli eventi e dei loro destini.

simone d'angelo

Il progetto è nato da un’idea di Simone d’Angelo – originario di Castelmauro -, regista di talento della nostra regione e che, nel caso de I Futurieri, è anche produttore oltre che regista. A dare vita ai futuristi son gli attori Augusto Zucchi, Gianni Parisi, Mario Patanè, Andrea Ortis (interprete di Vincenzo Cuoco), Augusto Zucchi, Giulia Mombelli, Chiara Cavalieri, Andrea Cioffi, Noemi Bordi, Daniele Borghi. Insieme al loro nello special set venafrano ci sono i tanti professionisti che renderanno possibile la realizzazione del film: oltre al regista Simone D’Angelo e all’assistente alla regia Annalisa Montanaro, ci sono il direttore della fotografia Alberto Marchiori, il fotografo di scena Costanzo D’Angelo, la scenografa Alessandra Benaduce, la make up artist Martina Moretti, la parrucchiera Paola Buda.

I Futurieri nasce come cortometraggio e, dopo aver partecipato ed essere stato selezionato tra i progetti del bando della Regione Molise ‘Turismo è cultura’, diventerà dunque un docufilm. Ad maiora.