Primonumero.it - Notizie da Termoli Campobasso Molise

Aziende più forti sui mercati esteri, Campobasso ospita l’evento che ‘connette’ enti e imprenditori

Il 23 ottobre all'ex Gil il Roadshow dedicato all'internazionalizzazione delle imprese presentato dal governatore Toma e dall'assessore Cotugno. Invece a partire dal prossimo 30 ottobre, ogni mercoledì fino al 29 gennaio 2020, un esperto sarà a disposizione di tutti gli operatori per informare le imprese interessate ad avviare o rafforzare la propria presenza all’estero

I mercati esteri come possibilità per ridare slancio alle aziende molisane. Si parte da una buona base di partenza perchè i dati sono positivi: “Nel primo trimestre del 2019 siamo a +59%, tredici punti percentuali in più rispetto allo stesso periodo del 2018”. Sono i numeri che il governatore Donato Toma ha snocciolato nella conferenza stampa convocata questa mattina – 14 ottobre a palazzo Vitale – con l’assessore Vincenzo Cotugno per presentare le linee di azione che la Regione ha messo a punto per favorire l’internazionalizzazione delle imprese.

Toma e Cotugno Regione

Dall’Accordo Quadro per l’export e gli investimenti alle iniziative con l’Ice, l’Agenzia attraverso cui il Governo favorisce lo sviluppo economico-commerciale delle nostre imprese sui mercati esteri: ecco i principali interventi. In quest’ambito si inserisce la tappa molisana del Roadshow, organizzato dall’Agenzia per la promozione all’estero e l’internazionalizzazione delle imprese, in collaborazione con Regione Molise, Camera di Commercio del Molise e Confartigianato Imprese Molise.

“Oggi – le sue riflessioni  – l’apertura ai mercati esteri è una sfida sempre più difficile, ma necessaria da raccogliere, soprattutto per le micro e piccole imprese, che sono poi quelle che costituiscono il nostro tessuto produttivo. Gli imprenditori che guardano all’estero sono chiamati a fronteggiare situazioni complesse”.

Fondamentale dunque la formazione e l’aumento delle competenze manageriali, tecniche, giuridiche, commerciali, linguistiche e culturali degli imprenditori. Il secondo passaggio delineato dal presidente è l’accompagnamento per promuovere il made in Molise.

Infine la promozione, da attuare con azioni ed interventi di marketing territoriale, missioni di incoming, incontri con buyers e partecipazione ad eventi fieristici e di presentazioni prodotti.

E’ in questo contesto che nasce l’idea di “ospitare in un unico grande evento – il Roadshow per l’internazionalizzazione appunto – tutti i soggetti pubblici e privati del Sistema Italia in grado di fornire informazioni e strumenti utili allo sviluppo economico-commerciale estero. Il 23 ottobre prossimo ha aggiunto il numero uno di palazzo Vitale – saranno presenti i delegati degli Enti più rappresentativi in materia di internazionalizzazione”. L’evento si svolgerà all’ex Gil dalle ore 9. 

“E’ fondamentale aumentare il numero di aziende esportatrici e implementare l’e-commerce”, così come “è importante attrarre gli investimenti esteri in Molise”, ha dichiarato l’assessore Cotugno. “Parteciperemo al Niat di Washington con ben 26 aziende che hanno risposto al bando della Regione Molise. Sono convinto che è una grande opportunità per il Molise”.

Non solo le uniche iniziative che la Regione ha presentato per favorire l’internazionalizzazione delle imprese.

A partire dal prossimo 30 ottobre, ogni mercoledì fino al 29 gennaio 2020, un esperto sarà a disposizione di tutti gli operatori per informare le imprese interessate ad avviare o rafforzare la propria presenza all’estero e metterne a fuoco le potenzialità dell’ export.

“Un altro progetto che nasce da un’idea tutta della Regione Molise è lo “Sportello Inghilterra-Molise”. Siamo, però – ha aggiunto Toma – ancora alla fase embrionale”.