Primonumero.it - Notizie da Termoli Campobasso Molise

Avvistamento fuori stagione: splendido esemplare di airone cenerino tra i canali di Rio Vivo

Con le lunghe zampe, il becco giallo ed il piumaggio grigio l’airone cenerino non passa di certo inosservato. Ancor meno in un periodo in cui il ‘trampoliere delle paludi’ migra verso nord per nidificare.

Un singolare avvistamento di airone cenerino durante lo scorso fine settimana: lo splendido esemplare ha fatto la sua apparizione a Rio Vivo dove è stato visto – e fotografato – mentre riposava su un albero dopo aver passeggiato nel canale alla ricerca di cibo.

airone-cenerino-160839

Difficile capire se si tratti di un singolo ‘trampoliere delle paludi’ o se ce ne fossero altri, ma è plausibile supporre che ci si trovi dinanzi ad un giovane airone dal momento che il piumaggio tende più verso il grigio, per scurirsi solo successivamente, una volta raggiunta la maturità.

La sua splendida apertura alare, in grado di raggiungere anche i 170 centimetri, non passa certo inosservata con il suo piumaggio folto ed il lungo collo: particolare anche la riga nera che sovrasta gli occhi, il becco allungato e le lunghe zampe che possono variare colore dal nero al giallo.

L’airone cenerino fa parte della famiglia degli Ardeidae ed è una specie migratoria diffusa soprattutto in Europa, Africa, Asia e Madagascar. In Italia la specie è diffusa soprattutto al nord, nello specifico lungo i fiumi della Pianura Padana, habitat che predilige per la presenza di cibo e di nascondigli in cui poter nidificare.

In Molise, invece, la sua presenza non è così massiccia, tanto più durante il periodo caldo quando si spinge verso nord lungo il percorso della migrazione e dove trova climi e terreni fertili che consentono la creazione di nidi e la nascita di nuovi esemplari.

airone-cenerino-160760

Il fatto che un airone cenerino fosse presente a Termoli ad ottobre inoltrato, fa ben sperare: in futuro potrebbe decidere di nidificare qui, apportando un valore aggiunto alla fauna locale e regalandoci lo spettacolo del suo volo. Come gli altri aironi, infatti, anche il cenerino predilige zone umide dove è più diffusa la presenza di acquitrini e di ripari per nidificare che qui da noi, di certo, non mancano.