Primonumero.it - Notizie da Termoli Campobasso Molise

Anche in Molise nasce Italia viva: nel partito di Renzi l’ex sindaco Donato D’Ambrosio

Sta per nascere anche in Molise Italia Viva, il nuovo partito politico dell’ex premier Matteo Renzi. Fra i promotori c’è l’ex sindaco di Santa Croce di Magliano, Donato D’Ambrosio, che nei giorni scorsi ha incontrato il responsabile nazionale del movimento, Ettore Rosato, insieme al quale ha tracciato “un percorso ideale che parta dalla fase organizzativa sul territorio fino alla definizione degli obiettivi di questo nuovo soggetto riformista e che verranno approfonditi a Firenze dal 18 al 20 ottobre in occasione della Leopolda”.

“Semplicemente la passione, i modi, la proposta e il desiderio di fare squadra mi hanno spinto ad aderire a Italia Viva – commenta D’Ambrosio – un movimento aperto a tutte quelle forze riformiste che abbiano voglia di mettersi in gioco attraverso un nuovo progetto politico. Ciò che in questa fase iniziale è importante fare è coinvolgere quante più energie possibili attraverso idee e proposte sintetizzate attraverso i comitati neocostituiti che diventeranno collettori di buone pratiche; sicuramente i big della politica regionale che hanno chiesto di aderire dovranno tener conto di una programmazione che parta dal basso e che punti sul merito e le pari opportunità attraverso l’adesione di chiunque abbia voglia di costruire una nuova classe politica che sia capace di creare nuovi ed accattivanti modelli di sviluppo anche nella nostra regione”.

Secondo quanto riferito dai referenti del nuovo partito “un ruolo importante sarà deputato alle donne le cui responsabilità dei ruoli politici saranno almeno pari alla componente maschile”.

“La partecipazione all’attività politica e alla gestione della cosa pubblica è una responsabilità – conclude Donato D’Ambrosio – cui oggi non ci si può sottrarre, ecco il motivo della mia scelta è dell’impegno in prima persona: la voglia di condividere i processi della democrazia partendo dal basso, senza logiche di apparato, ma attraverso puro e disinteressato entusiasmo”.