Primonumero.it - Notizie da Termoli Campobasso Molise

Si conclude Birrae: bilancio positivo per il Comune, ma non per tutti

Certo, la pioggia non è stata d’aiuto rendendo una fanghiglia il terreno di villa de Capoa che nell’ultimo weekend ha ospitato il festival delle birre artigianali. Il maltempo ha rovinato pure l’ultima serata impedendo il concerto conclusivo e ifavorendo l drastico calo delle presenze ieri (1 settembre).

Decine di giovani e famiglie invece hanno partecipato alle prime due serate di ‘Birrae 2019′, manifestazione finita con un bilancio positivo per il Comune di Campobasso.

“Malgrado la pioggia di questo fine settimana – riferiscono dal Municipio – la quinta edizione di Birrae, il festival tutto campobassano delle birre artigianali, inserito nel cartellone di “Eventi in città. Contaminazioni Culturali tra luoghi e generi” e organizzato dall’associazione Mash Out, con il patrocinio della Città di Campobasso e degli Assessorati al Commercio, alla Cultura e all’Ambiente dello stesso Comune, ha letteralmente riempito villa de Capoa per ben tre sere, da venerdì 30 agosto a domenica 1 settembre. L’evento ha riscosso un notevole riscontro da parte di un pubblico di ogni età”.

Il festival è nato per scoprire e valorizzare le piccole, ma eccellenti, produzioni locali, oltre ad essere stato è il primo evento plastic free di Campobasso.

I veri protagonisti della tre giorni sono stati, anche in questa edizione, alcuni tra i migliori birrifici italiani come: Bonavena e Okorei dalla Campania, SBAM! e Lieviteria dalla Puglia, oltre alla rappresentanza molisana con Cantaloop, La Fucina, Hops Up!, Birra Fardone e 4 Queens Brewery. Alle spine sempre presenti i birrai con i quali è stato possibile possibile scambiare opinioni, chiedere informazioni e curiosità sull’ampio e affascinante mondo della birra artigianale

Prodotti che però non hanno riscontrato il gradimento di tutti coloro che hanno partecipato alla manifestazione: penalizzate ad esempio le persone celiache per l’assenza di birra senza glutine che sono rimaste ‘a bocca asciutta’. Un miglioramento che sarà necessario apportare nella prossima edizione.