Primonumero.it - Notizie da Termoli Campobasso Molise

Scossa sismica con epicentro Guardialfiera di magnitudo 2.7

Una scossa di terremoto registrata dall’Istituto Nazionale di Vulcanologia con magnitudo 2.7 alle ore 17 e 4 minuti primi di oggi, 19 settembre.

L’epicentro è a Guardialfiera, il sisma è avvenuto a una profondità di 17 chilometri ma è stata avvertita debolmente dalla popolazione in un raggio geografico ristretto. Non ci sono danni di alcun tipo e non ci sono state richieste ai Vigili del Fuoco nè alla Protezione Civile.

Lo sciame lungo la faglia che lo scorso anno ha innescato una scossa di magnitudo 5.1 (la più forte finora, il 16 agosto 2018) prosegue.

Dal suo inizio lo scorso 2 settembre, la sequenza ha fatto registrare diversi eventi prevalentemente di bassissima magnitudo: solo 4 scosse, compresa quella odierna, hanno infatti superato magnitudo magnitudo 2.0.

“L’evoluzione temporale – ha avuto modo di spiegare sulla pagina facebook il geologo esperto di movimenti tellurici Eugenio Aciello qualche giorno fa, in occasione di un report – denota un andamento altalenante, con giorni di attività più evidente alternati a giorni di sismicità completamente assente. Questo è tipico delle piccole sequenze di sciame o anche nella parte finale di una fase postsismica. Non dimentichiamo che l’area è stata interessata solo lo scorso anno da un evento di magnitudo Mw 5.1: sebbene vada considerato moderato, si tratta comunque di un terremoto in grado di provocare una significativa destabilizzazione con conseguente attività sismica che, a fasi alterne, può protrarsi per mesi o anni”.