Precipita ultraleggero in Abruzzo, salva coppia di turisti australiani diretti a Termoli

Erano da poco passate le 18 di sabato 21 settembre, quando una chiamata al 118 ha allertato l’elisoccorso di Pescara: dall’altro capo della linea una voce, dall’accento australiano, chiedeva aiuto dopo un atterraggio di emergenza tra i boschi. A bordo dell’ultraleggero precipitato nelle campagne di Orsogna, nei pressi della Strada Provinciale ‘La Pescarese’ c’era una coppia di turisti australiani che erano partiti da Alanno, in provincia di Pescara, in direzione Termoli.

I due, un 51enne originario di Lucera in compagnia della moglie, una 48enne del Tonga, erano a bordo del bimotore ad elica ‘Kit Fox’ di proprietà dell’uomo quando, probabilmente a causa di un guasto al motore, si sono trovati in difficoltà e l’ultraleggero ha iniziato a perdere quota. Impossibile riuscire a comandare il velivolo, era necessario atterrare: e così, dopo aver intercettato una zona libera dove tentare l’atterraggio di emergenza, la coppia ha diretto il biposto verso una zona boschiva, poco distante dalle abitazioni.

L’impatto con il terreno è stato violento: il velivolo ha terminato la sua corsa in un bosco e ne è uscito distrutto. Feriti i due coniugi a bordo: il 51enne è pressoché illeso, mentre la moglie ha riportato alcune fratture agli arti. Entrambi sono attualmente ricoverati presso l’ospedale di Pescara.

Fonte foto ed info: Il Messaggero