Primonumero.it - Notizie da Termoli Campobasso Molise

Le Rubriche di Primonumero.it - L'Ospite

Mario Totaro. Custodiamo il suo esempio e i suoi insegnamenti

Più informazioni su

Mario Totaro ha rappresentato in Molise la concretizzazione amministrativa della cultura socialdemocratica, ed è stato in assoluto il principale riferimento a livello comunale e regionale, di quel Mondo per coerenza, competenza, affabilità, dedizione e spirito di servizio.

La sua azione sindacale, sociale e politica, ha perseguito con tenacia il miglioramento delle condizioni di vita delle fasce più umili della popolazione. Ha saputo tenere insieme la tutela individuale in cui non si è mai risparmiato per non lasciare sole persone che avevano diritto ad accedere a prestazioni o benefici pubblici, con un’attività più ampia di accompagnamento a politiche di modernizzazione e sviluppo dell’agricoltura, dell’industria, dell’artigianato e del commercio.

Pacato ma fermo nei suoi convincimenti è riuscito a sconfiggere e tenere in minoranza per decenni la DC, il partito egemone nella sua San Martino in Pensilis, dando un significativo apporto sia in Basso Molise che in tutta la Regione a coalizione e alleanze comunali, provinciali e per alcune candidature in Parlamento chiaramente orientate a sinistra.

Sempre attento alle istanze sindacali non si è mai allontanato dagli ideali antifascisti e socialdemocratici tesi a conciliare il progresso delle imprese col benessere diffuso delle famiglie. Con discrezione ha continuato ad occuparsi della vicenda politica ed amministrativa, nazionale e regionale, non facendo mai mancare osservazioni, analisi e suggerimenti nei momenti di snodo politico degli ultimi anni.

Sono stato onorato della sua stima e di una simpatia umana che probabilmente scaturiva dalle comuni ascendenze sindacali, ed ogni volta che ne ho avuto l’opportunità ho ascoltato con attenzione telefonate discrete, argute e di grande lucidità.

La mia provenienza dal Partito Comunista ed aver diretto la CGIL in Molise non ci hanno mai impedito di dialogare con costruttività per ricercare una sintesi virtuosa capace di salvaguardare la parte più debole della società. La sua testimonianza politica, il suo esempio di umanità ed i suoi insegnamenti amministrativi andranno custoditi da tutti coloro che hanno a cuore il valore delle istituzioni democratiche, delle libertà costituzionali e dell’antifascismo.

Alla famiglia, ai figli, agli adorati nipoti, alla comunità di San Martino in Pensilis, alla UIL Molise e a tutti coloro che ne hanno condiviso ideali e attività, trasmetto dalla Basilicata un messaggio di vicinanza e di cordoglio.

 

Il Vice Presidente ANPI Molise

Michele Petraroia

Più informazioni su