Primonumero.it - Notizie da Termoli Campobasso Molise

Forti piogge, garage di via Asia allagati. Residenti infuriati, l’amministratore: “Stiamo cercando soluzioni” foto

Fiume di acqua invade i garage, bloccando il rientro e l’uscita dalle abitazioni dei residenti di via Asia che sono costretti a divincolarsi tra corridoi allagati. Alcuni condomini denunciano l'invasione di acque fognarie, in polemica con l'amministratore, che replica: "Si tratta di acque meteoriche, stiamo cercando soluzioni".

I greci ed i romani avevano Caronte ad aiutare le anime a superare il fiume Acheronte. I residenti di via Asia, invece, non hanno nessuno che li traghetti da un lato all’altro dei corridoi attigui ai box auto completamente invasi da acqua. In apparenza sembra acqua fognaria, anche se – per fortuna – si tratta di acqua piovana che trabocca dai pozzetti, insufficienti a far defluire tutta la pioggia in arrivo.

In seguito all’intenso fronte temporalesco che ha colpito la costa durante la mattinata di oggi, martedì 3 settembre, sono saltati i collettori e le acque si sono riversate all’interno dei corridoi su cui sorgono i garage.

Per la quinta volta, la seconda da luglio, in seguito ad una pioggia i pozzi neri saltano” denuncia un condomino. “Non si tratta di acque nere – replica l’Amministratore di condominio – ma meteoriche, e la criticità esiste da quando è stato costruito lo stabile”.

Un problema che sembra ripresentarsi a ogni fonte temporale dal 2010 a oggi nei garage dei 130 proprietari di immobili nello stabile.

E che fa litigare, peraltro, i residenti dei cinque palazzi del condominio ‘Maria Domenica’ che, dopo la pioggia nemmeno tanto intensa che ha interessato la cittadina adriatica, si sono trovati a dover fare i conti con l’allagamento delle rimesse. L’acqua, caduta a più riprese a partire dalle otto del mattino, è bastata per mandare in tilt il sistema con la conseguente invasione dei acqua sporca che all’apparenza fa pensare a liquami ma che, a detta dell’impresa costruttrice, è acqua piovana che arriva dai pozzetti, evidentemente male serviti dai tubi sotterranei.

“Abbiamo chiesto a diversi tecnici come poter fare per risolvere il problema – aggiunge l’amministratore – e si sta vagliando una soluzione senza dover spendere un patrimonio”. 

Proprio l’inquinamento della zona, causato dal materiale fuoriuscito copiosamente, preoccupa maggiormente i residenti: “Non solo il problema non viene risolto, ma non si provvede neppure alla sanificazione delle zone interessate che sarebbe priorità assoluta”. Un residente si domanda dove siano gli amministratori di condominio: “Sono intoccabili – dichiara Primonumero.it – E se ne inventano di ogni pur di non risolvere i problemi, nonostante siamo noi a pagare. Dove finiscono quei soldi?”.

garage-via-asia-invasi-da-liquami-157988

Le condizioni dei garage, allagati per la seconda volta in soli tre mesi, sono stati portati all’attenzione del capo condomino attraverso uno “scambio di mail”, fanno sapere i residenti che sottolineano una mancanza di interventi in grado di prevenire future fuoriuscite di materiale dal sottosuolo ed annunciano battaglia: “Non appena mi sarà possibile mi recherò presso l’ufficio ASL preposto per ulteriore denuncia”.