Primonumero.it - Notizie da Termoli Campobasso Molise

La polemica nel mondo dello sport, il presidente del Coni attacca manager molisano

Più informazioni su

La polemica del giorno è fra il presidente del Coni e un manager molisano, Rocco sabelli. L’ex amministratore delegato di Alitalia, che dall’aprile scorso è stato nominato presidente e Ad di Sport e Salute Spa è allo scontro verbale con il numero uno dello sport nazionale, Giovanni Malagò, a causa di incomprensioni e tensioni provocate dal fatto che Coni servizi (ex gestore finanziario dell’ente sportivo nazionale) dalla scorsa primavera è stato sostituito proprio dalla nuova figura voluta dal Ministero dell’Economia e delle Finanze, in una riforma del Coni che è stata ampiamente contestata sia in Italia che all’estero, con criticità espresse anche dal Comitato Olimpico internazionale.

La polemica odierna è scoppiata dopo che il presidente del Coni Malagò ha chiesto a Sport e Salute di trovarsi una sede diversa arrivando allo scontro dopo che la società detenuta dal Ministero delle Finanze avrebbe chiesto affitti a prezzi esorbitanti per per la sede del palazzo H che si trova al Foro Italico di Roma.

Al centro della querelle ci sarebbero anche i biglietti per le partite di calcio all’Olimpico che Sport e Salute ha ridotto al numero di 20 per le gare interne della Roma e al numero di 12 per le partite della Lazio. “Trovatevi un’altra sede” la frase al vetriolo di Malagoò, per il quale non c’è collaborazione né rispetto.

Alle affermazioni rilasciate nelle scorse ore da Malagò ha risposto il manager nativo di Agnone Rocco Sabelli. “Si tratta di dichiarazioni inaspettate e inaccettabili ha detto l’ex dirigente anche di Aprila, nato 65 anni fa in Molise e con alle spalle una lunga carriera manageriale.

Intanto a cambiare le carte in tavola potrebbe esserci il cambio di governo, dato che questa riforma era stata fortemente voluta dall’esecutivo gialloverde e considerate anche le critiche del Cio potrebbe adesso essere rivista.

Più informazioni su