La burocrazia blocca l’apertura della strada. Lottizzazione quasi ‘ghettizzata’, il Comune frena: “È privata” fotogallery

Da qualche mese è stata completata ma è ancora chiusa la strada che da via delle Frasche conduce verso piazza Molise e la Tangenziale di Campobasso. I residenti sono costretti ad utilizzare come alternativa una via di proprietà dell'Asrem e sollecitano il Comune: "Va aperta". Ma per ora non sarà possibile: l'opera non è stata ancora acquisita nel patrimonio dell'ente.

“Se fosse aperta, questa strada potrebbe alleviare il traffico diretto verso piazza Molise e la Tangenziale, oltre a risolvere i problemi per i numerosi residenti di questa zona”. Siamo in piazza Molise, importante quartiere che sorge nella parte est di Campobasso. Qui abitano parecchie centinaia di famiglie che ogni giorno, per raggiungere il centro del capoluogo o – viceversa – per tornare a casa, devono allungare il tragitto di parecchio.

viabilita-critica-in-piazza-molise-158414

Oppure sono costretti a ‘invadere’ una strada privata (di proprietà dell’Asrem) che costeggia l’ex istituto per Geometri mettendo a rischio la propria incolumità: la carreggiata infatti è troppo stretta per consentire il transito di due auto. E diventa ancora più pericolosa se si incrociano una vettura e un furgone.

viabilita-critica-in-piazza-molise-158410

Disagi che potrebbero essere evitati se solo venisse aperta al traffico una strada che da via delle Frasche potrebbe ricongiungere piazza Molise fino a via Puglia, quindi verso la Tangenziale e la Fondovalle del Tappino che collega al Fortore e a Foggia.

Un’arteria che potrebbe essere dunque strategica. Venne realizzata dall’impresa che in piazza Molise ha costruito una nuova lottizzazione, ma dopo il completamento delle palazzine e lo smantellamento del cantiere “avvenuto lo scorso maggio”, ricorda qualcuno, la via di accesso alla nuova zona residenziale è rimasta sbarrata, coperta dalle classiche recinzioni arancioni che delimitano i cantieri.

Il risultato? Lottizzazione quasi ‘ghettizzata’ e criticità alla viabilità della zona. La situazione è stata già segnalata alla nuova amministrazione comunale guidata dai 5 Stelle, ma senza ottenere risposte. “Il Comune deve spiegarci tecnicamente e politicamente perchè questa strada è chiusa. È legittima una cosa del genere?“, si chiedono i residenti.

In realtà, la via per la quale si invoca l’apertura non è di proprietà del Comune ma “è una strada privata”, come riferiscono dall’Assessorato all’Urbanistica guidato da Giuseppe Amorosa. In pratica “ancora non è passata nel patrimonio del Comune” come avviene solitamente quando un’amministrazione concede ad un privato di costruire. Ci sono gli elefantiaci tempi della burocrazia da rispettare. E così, loro malgrado, i residenti di piazza Molise dovranno mettersi l’anima in pace o quanto meno sperare che gli adempimenti burocratici vengano compiuti il più presto possibile affinchè l’importante snodo viario possa essere finalmente utilizzato.