Primonumero.it - Notizie da Termoli Campobasso Molise

Incendio Turbogas, prima perizia tecnica: “Perdita di olio”. Esclusi danni ambientali foto

A una settimana esatta dal rogo nell'impianto a metano, Enel Produzione deposita relazione tecnica confermando ipotesi iniziale e escludendo danni all'ambiente. Sindaco di Larino aveva sollecitato perizie per chiarire le cause.

A una settimana esatta dall’incendio che è divampato nella centrale Turbogas di Larino, da anni inattiva, è stata depositata la prima relazione tecnica di Enel Produzione, il ramo che gestisce l’impianto.

Secondo le indiscrezioni trapelate nelle ultime ore sarebbe confermata l’ipotesi iniziale, ovvero che le fiamme siano state causate da una fuoriuscita di olio da un tubo dell’alternatore. Sebbene la centrale, alimentata a metano, sia infatti inattiva da oltre 15  anni, l’alternatore è funzionante perché entra in azione nel momento in cui si verificano improvvisi cali di energia.

Il sindaco di Larino Pino Puchetti ha sollecitato una relazione più approfondita da parte dell’azienda gestore, che comunque ha rassicurato subito dopo l’episodio sulla assenza di rischi ambientali, assenza che ora viene confermata nella prima perizia.

Giovedì però è attesa una relazione più approfondita sempre affidata a Enel Produzione, che dovrà chiarire in maniera dettagliata la dinamica dell’ dell’incendio.

Un incendio che aveva preoccupato notevolmente la popolazione e  sul quale la stessa Arpa Molise aveva espresso interrogativi effettuando una rilevazione all’indomani del rogo, che si era sprigionato in un momento di fermo dell’impianto, con una alta nube di fumo visibile in tutta la zona, tra Larino e Ururi.

La situazione era rimasta sotto controllo anche grazie all’intervento tempestivo dei vigili del fuoco di Santa Croce di Magliano e del distaccamento di Termoli, arrivati su segnalazione di alcuni cittadini.

La centrale turbogas è stata progettata per funzionare a gasolio, ma le cisterne non contengono alcuna sostanza visto che, appunto, non è attiva. Funziona a metano in occasioni sporadiche: una eventualità che non si verifica da diverso tempo.