Il potere dei murales per invogliare alla donazione, l’idea dell’Avis nel convegno ‘Social Street’ foto

Nella giornata di ieri, 28 settembre, si è tenuto – presso i locali della Vida a Termoli – il convegno Social Street Avis organizzato dall’Avis Provinciale di Campobasso. La manifestazione ha raggiunto un buon numero di rappresentanti delle varie sezioni Avis della regione Molise e non solo. Diversi sono stati gli interventi che si sono susseguiti.

Ad aprire i lavori il Presidente Sciandra, con i saluti del Presente regionale Massaro e del sindaco Roberti. La dottoressa Federica Ianieri ha condotto i lavori che hanno visto intervenire l’ufficio stampa di Avis Nazionale promuovendo tutti i progetti in campo di Avis nazionale, con il dottor Cavazza che ha illustrato tutte le campagne promozionali  (giallo plasma-progetto scuola-promozioni).

convegno avis

Un esempio pratico di comunicazione attiva ed immediata è stata presentata dalla Avis provinciale Pescara. Il dottor Bosica ha esposto i risultati del progetto realizzato in più comuni abruzzesi denominato “Lo dico con un murales“. A fasi promotore di un simile evento – forma di arte, comunicazione, aggregazione e turismo – il sindaco di Civitacampomarano Paolo Manuele.

A chiusura, per tirare le fila del discorso e far comprendere il potere delle immagini nella società odierna, la pedagogista Ugliola – professionista della struttura Pool business a Termoli – ha delineato l’importanza dell’uso delle immagini.

Gli organizzatori sperano di seguire l’esempio di Pescara e far sì che le Amministrazioni comunali possano dedicare un angolo di città all’Avis, perché “le donazioni di sangue sono importanti, il sangue non si fabbrica ed è alla base della nostra salute”. Possano dunque le immagini essere da stimolo per i nuovi donatori.

Più informazioni su