Primonumero.it - Notizie da Termoli Campobasso Molise

Il mini tunnel si può fare: arrivano i soldi per galleria e ponte fra parco e Rio vivo

La Regione ha concesso 211mila euro, il Comune deve mettercene altri 188mila per fare il collegamento pedonale e ciclabile che ricongiunga il Borgo vecchio col polmone verde della città

Il tunnel vero e proprio è più lontano, il mini tunnel sembra più vicino. La Regione Molise ha infatti concesso oltre 211mila euro di fondi cui aggiungere 188mila euro dalle casse del Comune di Termoli per la realizzazione di un piccolo passante sotto la ferrovia a Rio vivo e di un ponte di collegamento con la pista ciclabile e pedonale esistente e che conduce fino al porto.

Termoli usufruirà quindi di un finanziamento che rientra nell’ambito degli ‘Interventi per migliorare l’accesso e la gestione dei servizi di base per la popolazione rurale’, secondo quanto previsto dal Piano di sviluppo rurale 2014-2020.

Un progetto, quello pensato dall’Amministrazione Sbrocca e presentato nell’autunno 2017, che vuole realizzare una sorta di rete di collegamento pedonale e ciclabile fra il Borgo antico, Rio vivo e il parco comunale e che si innesta nel quadro di miglioramento della fruibilità dei territori rurali e dell’offerta turistica indicato dal bando regionale di due anni fa.

parco-comunale-termoli-157680

Il Comune di Termoli si era candida a ottenere un cofinanziamento per realizzare l’opera dall’importo totale di 400mila euro. Il Comune dovrà quindi cofinanziare l’opera con 188mila euro essendo arrivato secondo in graduatoria e secondo quanto previsto nella stessa domanda, potrà avere 211mila euro dalla Regione.

“Il tratto di pista ciclopedonale – indicava a suo tempo la delibera – con una larghezza di circa 3 metri e mezzo, si sviluppa per circa 160 metri, dove è previsto un tunnel di circa 45 metri sotto la ferrovia e una passerella di circa 80 metri come raccordo con la pista ciclopedonale esistente in corrispondenza del circolo della vela, evitando attraversamenti a raso sulla viabilità esistente”.

In sostanza la galleria dovrà essere realizzata sotto il viadotto ‘Santa Maria’ di via Corsica, il primo dei due per chi proviene dal centro, e quindi anche sotto la ferrovia adriatica, in un tratto che dal parco sbuca sulla spiaggia di Rio vivo, all’altezza del lido ‘Giorgione’, dove oggi sorgono dei parcheggi. Oltre a questo piccolo tunnel, occorrerà realizzare un ponticello di legno per l’attraversamento a piedi o in bici, così da raggiungere la pista ciclabile esistente davanti al circolo vela ‘Mario Cariello’.

Battesimo della passeggiata di Rio Vivo

Da lì, si può già percorrere un tratto pedonale e ciclabile che fra l’altro passa dove è posizionato il monumento dell’Ora di Termoli, vale a dire dove si intersecano il 42esimo parallelo e il 15esimo meridiano, per poi arrivare al porto e dove, volendo, si potrebbe continuare a piedi o in bici lungo la passeggiata ‘Di Bitonto’, quella sotto le mura del Castello svevo.

Non si conoscono ancora i tempi di possibile realizzazione del progetto che si inserisce nel miglioramento della mobilità sostenibile e dell’offerta turistica della città, ma è chiaro che l’arrivo dei fondi può essere un fattore decisivo per arrivare a fondo e vedere ultimata l’opera.