Falco pecchiaiolo intrappolato in un residence, squadra di esperti per salvarlo

Il rapace è fermo da ore su un davanzale di uno degli appartamenti del lungomare nord e non riesce a riprendere il volo. Attesi Forestali, ornitologo e falconiere

Un falco è rimasto incastrato sul davanzale di uno degli appartamenti del residence Acqua di mare sul lungomare nord di Termoli. Il rapace è stato avvistato da alcuni passanti già a metà mattina e sono partite segnalazioni alle varie forze dell’ordine, dai carabinieri forestali alla polizia municipale fino ai vigili del fuoco.

Falco lungomare

A prima vista il falco sembra impossibilitato a riprendere il volo e quindi in evidente difficoltà ed è per questo molti hanno chiesto un intervento per metterlo in salvo. I carabinieri forestali sono riusciti a rintracciare il proprietario dell’appartamento e alle 15,30 di oggi pomeriggio 23 settembre saranno sul posto per aiutare il rapace.

Secondo l’esperto ornitologo Nicola Norante “si tratta di un falco giovane”, e potrebbe essere un falco pecchiaiolo, una specie protetta da queste parti si vede solo nei mesi estivi. Ma sul perché il rapace si trovi in quel punto e non riprenda il volo potrebbe esserci qualcosa di anomalo.

“L’animale potrebbe avere un corpo estraneo addosso. Potrebbe essere anche una ricetrasmittente Gps che i falconieri usano per ritrovare il rapace qualora questi si allontana troppo. Il macchinario potrebbe essersi spostato impedendogli di volare”.

Ad avvalorare questa ipotesi c’è anche una colorazione apparentemente strana del piumaggio dell’animale, in particolare una macchia bianca sotto l’ala destra, da quanto si può vedere dalla strada. Il falco potrebbe essersi fermato anche solo per scrutare la zona in cerca di una preda, ma il tanto tempo trascorso senza volare fa pensare a un’anomalia.

Falco lungomare

Escluso invece che il falco non voli a causa del poco spazio per aprire le ali, visto che il davanzale su cui è appoggiato non è molto ampio. “A un animale del genere bastano due centimetri per spiccare il volo”.

Anche l’ornotologo sarà sul posto oggi pomeriggio, ed è previsto anche l’arrivo di un falconiere da Campobasso per coadiuvare i Forestali e permettere all’animale di tornare a volare in sicurezza o in caso di ferite, ad essere curato.