Primonumero.it - Notizie da Termoli Campobasso Molise

Ex hotel Aljope battuto all’asta: se lo aggiudica una cordata locale. Diventerà una casa di riposo

Acquistato da una cordata di imprenditori locali che ha un progetto di rilancio per 540mila euro. L'albergo di Guglionesi, sotto concordato preventivo da anni, avrà una seconda vita?

Più informazioni su

Quello che era un hotel perfetto per celebrare matrimoni in grande stile diventerà un casa di riposo di anziani. L’ex hotel Aljope di Guglionesi è stato venduto all’asta per la seconda volta.

In questo caso però l’affare dovrebbe andare in porto, a differenza di quanto accaduto nello scorso dicembre. A “battere” la struttura di via Dante Alighieri, per un importo di circa 550mila euro è stata una cordata di imprenditori locali.

Gli stessi che anche svariati mesi fa avevano già tentato, inutilmente, di aggiudicarsi l’albergo aperto alla fine degli anni 80 e finito sotto concordato fallimentare in seguito a alterne vicende che lo hanno portato a chiudere ormai da alcuni diversi anni.

Questa volta non ci sono stati rialzi di sorta a mettere fuori gioco gli imprenditori del posto che intendono ristrutturarlo e trasformarlo in una casa di riposo. Una tipologia di servizio per la terza età che peraltro Guglionesi al momento non offre, che a detta della popolazione sarebbe utile. Joe di Cesare, Franco Stivaletti, Ugo De Curtis e Michelangelo Perrotta sono gli investitori.

Il progetto di una casa di riposo, che potrà prendere corpo soltanto dopo i necessari lavori di ristrutturazione e adeguamento della struttura, che si estende su oltre 4mila metri quadri su 3 piani, infonde un po’ di speranza in tanti cittadini che confidano in una possibilità di lavoro. Nel progetto imprenditoriale di rilancio, infatti, potrebbero essere assunte almeno una quindicina di persone.

Dell’Aljope si è parlato molto nell’ultimo anno e mezzo a Guglionesi  anche per l’ipotesi, che sembrava decisamente concreta, di farne una comunità di alloggio per minori stranieri non accompagnati. Il progetto era poi sfumato e l’ex hotel era rimasto vuoto e abbandonato a se stesso, battuto all’asta per ben quattro volte compresa quella odierna. Era stato venduto per 730mila euro a un pensionato di Roma nel dicembre 2018. L’uomo tuttavia, che si sospetta fosse il prestanome di un molisano interessato, non ha versato la somma pattuita facendo scadere i termini per la conclusione della procedura di compravendita. Così l’albergo è tornato all’incanto e lo scorso 10 settembre è stato venduto.

Più informazioni su