Primonumero.it - Notizie da Termoli Campobasso Molise

Droga, un affare da 600mila euro al mese che fa gola alla malavita

Quanto rende l’affare droga a Campobasso e in provincia? Difficile quantificare con precisione una cifra, per la semplice ragione che un mercato illegale non si può misurare. Ma sulla base di stime approssimative, il volume d’affari dello spaccio di eroina, cocaina, cannabinoidi e altre sostanze ammonta a circa 600mila euro al mese. Da Campobasso alla costa.

Un numero che fa gola alla criminalità organizzata e costituisce un incentivo pericolosissimo per l’incremento della malavita e delle ramificazioni dei clan sul territorio. Un pericolo che va ad aggiungersi a quello legato all’uso e all’abuso di sostanze stupefacenti soprattutto fra i giovani, ma non solo.

Questa mattina il procuratore Nicola D’Angelo, che ha avviato una sorta di crociata contro la droga con interventi mirati e il coinvolgimento di tutti i soggetti attivi sul territorio, ha ribadito la necessità, davanti ai giornalisti, di affrontare la questione in maniera più che responsabile stando tutti uniti.

“Questa è una guerra che si vince se si lavora” insieme ha ricordato esprimendo una notevole preoccupazione per quelli che sono i dati collegati al fenomeno dello spaccio e del consumo di stupefacenti e chiamando a raccolta le forze dell’informazione, delle istituzioni, della società civile e del mondo della scuola per una battaglia comune finalizzata a contrastare il fenomeno e a creare alternative per arginare una richiesta in costante aumento.