Cittadino polacco arrestato per furto e confinato agli arresti domiciliari

L’intervento dei carabinieri su ordine della procura generale. Il 60enne deve scontare ancora due mesi e 28 giorni di reclusione per fatti che risalgono al 2015

I Carabinieri di Bojano hanno rintracciato e arrestato un cittadino polacco di sessant’anni, in esecuzione di un ordine di carcerazione emesso dalla Procura Generale presso la Corte d’Appello di Campobasso.

L’uomo deve scontare una pena residua pari a 2 mesi e ventotto giorni di reclusione, avendo già patito un breve periodo di reclusione agli arresti domiciliari.

Il fatto che ha dato origine alla vicenda risale al 2015, quando il polacco venne sorpreso e arrestato in flagranza sempre dai militari di Bojano mentre con l’aiuto di un complice, portava via da un opificio attrezzi da lavoro e arredi.

Dopo le formalità di rito, l’uomo è stato condotto presso la propria abitazione dove sconterà la pena in regime di detenzione domiciliare, concessa dal Tribunale di Sorveglianza di Campobasso.