Primonumero.it - Notizie da Termoli Campobasso Molise

Città senza autobus durante gli eventi, il Movimento consumatori bacchetta il sindaco

“La riorganizzazione del trasporto pubblico locale è di vitale importanza per una mobilità sostenibile”. Lo scrive il presidente Poleggi in una lettera aperta al primo cittadino di Campobasso, Roberto Gravina, denunciando la sospensione del servizio domenica – 15 settembre – durante la manifestazione sportiva ‘La Marcia dei Misteri’.

“Da tempo in città viene sospeso o soppresso il trasporto pubblico in occasione di grandi eventi pur problematici. Noi abbiamo sempre protestato per questi provvedimenti   per il disagio che provocano agli utenti, che ci sono! E’ come se non ci fossero, o se fossero un entità trascurabile, tanto in qualche modo si arrangiano, oppure come accade per la maggior parte degli utenti attuali, anziani, che restino in casa”, scrive l’esponente del Movimento dei consumatori nella missiva inviata al primo cittadino di palazzo San Giorgio.

Poleggi torna a denunciare i problemi atavici del trasporto urbano e lancia proposte all’amministrazione per un intervento immediato, a partire dalla necessità del Comune di Campobasso di dotarsi di un Piano Urbano di Mobilità Sostenibile di cui è sprovvisto per poter ottenere risorse e incidere fattivamente sulla città.

Bisogna affrontare il problema del trasporto pubblico locale senza pensare a soluzioni miracolose – dichiara Poleggi a Primonumero. – Sta alla squadra di governo della città lo studio delle soluzioni per introdurre ogni misura che agevoli una mobilità sostenibile. Ricorrere alla moltiplicazione esponenziale dei parcheggi – sottolinea il presidente del Forum Tpl Molise – è solo un’agevolazione momentanea che nel lungo periodo incrementerà l’uso dell’automobile. Bisogna incentivare l’utilizzo del trasporto pubblico locale da parte di tutti – commenta Poleggi, – tramite una formazione utile a cambiare l’atteggiamento delle persone. Occorre assolutamente incentivare una mobilità integrata nel breve periodo. Occorre evitare di sospendere il trasporto urbano in occasione di grandi eventi in città e agevolare l’accesso dei disabili alle navette, cosa che è quasi impossibile al momento a Campobasso. Speriamo – chiude Poleggi – si apra un momento di ascolto e di confronto con l’amministrazione comunale. Noi mettiamo a disposizione la nostra conoscenza dei problemi del settore”.