Primonumero.it - Notizie da Termoli Campobasso Molise

Arrestato giovane pusher: aveva 1 kg droga in casa e sulla moto e eroina negli slip

Brillante operazione della Polizia Ferroviaria che ha sequestrato gli otto panetti scoperti durante la perquisizione a casa del 23enne poi arrestato. Il “fumo” era nascosto sotto la sella della moto tenuta in garage. Nei boxer invece aveva occultato quasi trenta grammi di eroina. Il 27enne che era con lui invece è stato denunciato all'Autorità amministrativa: addosso una dose di eroina per uso personale

Si arricchisce di particolari l’importante operazione antidroga condotta nelle ultime ore dagli agenti della polizia ferroviaria di Campobasso.

Gli uomini del dottore Enzo Ruscica hanno fermato e controllato due giovani: uno è rinchiuso nel carcere di via Cavour, l’altro se l’è cavata con una segnalazione all’Autorità amministrativa.

Andrea Valente, 23 anni, è il primo. D.A. 27 anni, il secondo. 

Alle 19.30 di mercoledì la polizia ferroviaria – che soprattutto in questi ultimi mesi ha alzato il tiro dei controlli predisponendo quotidianamente meticolosi servizi di prevenzione e repressione per ogni tipologia di reato – ha visto premiato il proprio spirito di osservazione.

Gli agenti, infatti, hanno notato da subito qualcosa di anomalo negli atteggiamenti dei due giovani: il continuo andirivieni della coppia all’altezza dei bagni della stazione ferroviaria, le dinamiche sospette nei loro movimenti e hanno fatto scattare il primo controllo.

Il 27enne  davanti all’alt della Polfer ha subito consegnato spontaneamente la dose di eroina (0,2 grammi) che portava addosso sottolineando che si trattava di droga esclusivamente per uso personale.

Più difficili invece le operazione di controllo a carico di Valente che rispetto al fermo operato dalla polizia ferroviaria ha reagito cercando prima di svignarsela e poi ostacolando la perquisizione.

Nei boxer, invece, aveva quasi trenta grammi di eroina e 255 euro in contanti, forse il guadagno della droga venduta poco prima.

Rispetto alle contestazione degli agenti della Polfer, Valente non ha risposto collaborando e quindi la perquisizione è stata subito estesa anche alla casa del giovane per la necessità di avere maggiore chiarezza sull’attività di spaccio del 23enne.

A casa, infatti,  la polfer ha trovato il resto: sotto la sella della moto parcheggiata in garage gli uomini di Ruscica hanno scoperto un chilo di hascisc suddiviso in otto panetti. Nell’armadio della camera da letto invece hanno trovato e sequestrato un borsello con oltre 4mila euro in contanti.

Inevitabili le manette. Quindi, terminate le formalità di rito, il 23enne è stato rinchiuso nel penitenziario di via Cavour in attesa di essere interrogato, il 27 enne invece è stato deferito all’Autorità amministrativa come previsto dall’articolo 75 del Dpr 309/90.