A Termoli e Campobasso arriva il Parleuropa, il gioco che celebra le lingue e sfida il razzismo

L’hanno chiamato rally delle lingue, come a definirla una corsa in cui ci si diverte imparando e, in effetti, il Parleuropa è proprio questo: un grande gioco tra le lingue e gli accenti del vecchio Continente europeo che fornirà lo spunto, ai ragazzi delle scuole termolesi, di mettersi alla prova con gli idiomi delle altre nazioni, fornendo loro spunti di riflessione e nuove prospettive.

La manifestazione si svolgerà a Termoli venerdì 27 settembre dalle 9 alle 13 presso il Borgo Antico e celebrerà la ‘Giornata Europea delle lingue’. Gli obiettivi del ‘gioco’ sono molteplici: si inizia dall’importante contributo per sensibilizzare le nuove generazioni sull’importanza del plurilinguismo, passando poi per multiculturalità e terminando con uno dei cardini più importanti, l’inclusione.

Proprio su quest’ultimo fondamento si baseranno i giochi che i ragazzi delle otto classi delle terze medie, divisi in squadre, si troveranno a fronteggiare per vincere l’ambito premio: all’evento, infatti, parteciperanno anche le persone dello Sprar di Termoli, gli sportelli delle minoranze linguistiche del Molise, l’Associazione Araba Salem APS.

L’evento è organizzato da Europe Direct Molise, con l’Istituto Comprensivo Brigida e prevede una serie di giochi e gare linguistiche che metteranno alla prova gli studenti che, dopo aver ascoltato i messaggi dei partner, si sfideranno a suon di toni ed idiomi. Ma c’è di più: la giornata coincide con il ‘Fridays for Future’: i giovani della scuola media Maria Brigida manifesteranno un proprio contributo di sensibilizzazione sulle tematiche ambientali all’insegna del plurilinguismo. Data l’importanza dell’evento, è probabile la presenza del Console Tunisino.  La manifestazione si concluderà con la premiazione delle prime tre squadre classificate.

parleuropa,