Quantcast

Viaggio nelle tradizioni, torna la Notte nel borgo antico tra i vicoli del paese

A Montenero di Bisaccia torna come da tradizione il 6 e il 7 agosto a partire dalle ore 20,30, l’appuntamento con la Notte nel Borgo Antico, l’evento estivo, organizzato dalla Pro Loco Frentana e patrocinato dal Comune, che mira a riscoprire e valorizzare la zona antica del paese attraverso un viaggio nella cultura, nelle tradizioni, nell’arte, nell’artigianato, nella musica, nel folklore e nell’enogastronomia locale.

notte borgo antico montenero

“L’evento di quest’anno, giunto alla sua quattordicesima edizione, avrà novità importanti – dichiara la presidente della Pro Loco Frentana, Cabiria Calgione – che si aggiungeranno alle classiche proposte dedicate alla storia del nostro paese. Abbiamo pensato infatti di aprire le porte del Borgo Antico alle bellezze e alle tradizioni più rappresentative del Molise, al fine di consentire ai visitatori di conoscere da vicino le radici più vere della nostra regione. Solo per citare alcuni degli ospiti che saranno presenti tra le vie del nostro Borgo, possiamo dire che avremo con noi le campane della Pontificia Fonderia Marinelli di Agnone e i pizzi e i merletti dell’Associazione Tombolo Isernia, la città che grazie a quest’arte si è guadagnata l’appellativo di Burano del Molise”.

“Si rinnova anche quest’anno l’appuntamento con la Notte nel Borgo Antico – dichiarano l’assessore alla Cultura e al Turismo Massimo Di Stefano e il sindaco Nicola Travaglini – e siamo contenti di poter annoverare questo evento tra quelli più rappresentativi del cartellone estivo montenerese. Esprimiamo a nome dell’intera Amministrazione comunale il pieno appoggio all’innovazione apportata in questa edizione, che vedrà la presenza di ospiti molto graditi provenienti da altre realtà della nostra regione. Un grazie da parte di tutti noi a tutti i volontari che animeranno le due notti nel Borgo Antico, a tutti gli espositori e a tutti gli ospiti che vorranno godersi questa passeggiata notturna tra i profumi della storia e delle tradizioni locali del nostro paese e del  nostro Molise”.

Di seguito il programma completo