Terzo sold out per la compagnia 86Cento in scena con “Tre iuôrne ‘é tiémpe” foto

Più informazioni su

Nella serata di giovedì  1 agosto a Campobasso, all’interno del Festival Nazionale del Teatro Popolare e della Tradizione, la compagnia 86Cento si è esibita con lo spettacolo “Tre iuôrne ‘é tiémpe”, adattamento di “Signori, biglietti!” di Giovanni Rescigno.

La rappresentazione, in dialetto molisano, vede protagonisti Ignazio (Nico Ioffredi) e Concetta (Patrizia Civerra) Provolone, i quali attendono il ritorno dal viaggio di nozze della figlia Elvira (Clementina Gioia) e del marito Eduardo (Gabriele Pio Picciano). All’arrivo dei due, però, i coniugi Provolone devono fare i conti con una brutta sorpresa: durante la luna di miele il matrimonio non è stato consumato… Da qui partono gli intrighi, i travestimenti spesso mal riusciti, gli incontri, gli scontri e i litigi creano una comicità unica, che conduce lo spettatore in un’atmosfera piacevole e immorale, priva di psicologia e caratterizzata da molte maschere.

La compagnia, nata nel 2018 all’interno dell’associazione pro Crociati e Trinitari per le rievocazioni storiche molisane, dopo il successo registrato da “Siparietto campobassano”, un viaggio virtuale nel tempo e nella cultura tradizionale della città realizzato ad aprile 2018, debutta a teatro con “Un prete m’inguaiò”, commedia in due atti in libero adattamento da “Mettimmece d’accordo e ce vattimme” del commediografo napoletano Gaetano Di Maio, riscuotendo un grandissimo successo. A dicembre 2018, sul palco dell’Auditorium EX Gil di Campobasso, la compagnia ha invece portato in scena “U Natale de Mammuccia”, commedia natalizia scritta dallo scrittore campobassano Tonino Armagno. La compagnia torna sul palco del Teatro Savoia di Campobasso, registrando, con lo spettacolo Tre Iuôrne ‘é Tiémpe libero adattamento di “Signori, biglietti!” di Giovanni Rescigno.

compagnia campobasso 86cento

Anche stavolta, dopo i due sold out a maggio e giugno 2019 al Teatro Savoia, la compagnia è riuscita a coinvolgere il numeroso pubblico, che ha sfiorato le 1500 presenze, accorso per l’occasione. Patrizia Civerra e Giuseppe Santoro, presidente dell’associazione pro Crociati e Trinitari per le rievocazioni storiche molisane, al termine dello spettacolo hanno espresso la loro soddisfazione, congratulandosi con tutte le persone che hanno lavorato, permettendone la buona riuscita.

Il Festival Nazionale del Teatro Popolare e della Tradizione, promosso dall’associazione “Il nostro quartiere San Giovanni”, è uno degli appuntamenti cult dell’estate campobassana: ogni anno, infatti, richiama l’attenzione di tutta la città grazie alla qualità e all’unicità di spettacoli presentati.

Più informazioni su