Primonumero.it - Notizie da Termoli Campobasso Molise

Termoli plaude i suoi eroi di tutti i giorni: grazie ai Vigili del Fuoco, presenti anche a Ferragosto

C’è un detto comune secondo cui la macchina dei soccorsi non dorma mai e, anzi, sia sempre pronta a mettersi in moto, a maggior ragione durante le festività o i periodi di vacanza. Questa frase vale per tutte le persone impegnate sul territorio in attività di salvataggio e controllo e ancor di più per i Vigili del Fuoco: angeli, senza ali, ma sempre impegnati ad aiutare il prossimo, anche quando sono fuori servizio. La divisa è sempre sporca, le loro mani rovinate e per quanto la stanchezza si faccia sentire, sono sempre a disposizione. Di tutti, senza distinzioni di razza, sesso, ceto sociale o età.

Il loro è un duro lavoro che, nella maggior parte dei casi, non viene nemmeno riconosciuto: laddove altri si mettono in mostra dietro le telecamere e le macchine fotografiche, pronti a sorridere ed a rilasciare dichiarazioni, loro sono sepolti da metri di polvere, impegnati per aiutare fattivamente il prossimo, salvando vite. E con questo spirito, che li accompagna sempre, anche ieri sera, durante la festività di Ferragosto, erano al Borgo Antico di Termoli: guidati dal Capo Distaccamento Aldo Ciccone, le squadre dei Vigili del Fuoco termolesi hanno vigilato attentamente ai preparativi dei mortaretti che hanno composto la straordinaria batteria di fuochi d’artificio che le 60mila persone presenti in città hanno ammirato estasiate.

Un impegno certosino, in una delle festività di maggior richiamo, che si è trascinato per ore. Mentre gli altri cenavano loro erano lì, nascosti agli sguardi dei più, a controllare che i fuochi fossero sicuri e che lo spettacolo pirotecnico potesse svolgersi regolarmente, regalando la loro professionalità e competenza per fare in modo che altri potessero divertirsi. L’efficace e capillare messa in sicurezza non ha riguardato solo il muraglione da cui si è promulgata la splendida cascata dorata, ma anche la passeggiata da cui sono partiti i fuochi a pelo d’acqua.

Sotto il controllo del Capo Distaccamento Ciccone, i volontari antincendio hanno vigilato attentamente che tutto andasse secondo i piani. Ed anche sul finale, quando delle flebili fiamme si sono alzate proprio dalla passeggiata, quasi invisibili, hanno provveduto ad estinguerle immediatamente. E mentre le persone abbandonavano la spiaggia, in direzione delle proprie auto per il rientro a casa, i Vigili del Fuoco hanno continuato a lavorare fino a notte inoltrata, mentre la ditta che ha fornito i fuochi pirotecnici ripuliva la zona. Un sentito ringraziamento va a loro, eroi instancabili e silenziosi senza i quali il mondo sarebbe un posto peggiore.