Primonumero.it - Notizie da Termoli Campobasso Molise

“Termoli, fai scappare i turisti”. Sporcizia, depuratore, decibel al massimo: lo sfogo di un vacanziero – SONDAGGIO

Dice di scegliere Termoli per le vacanze da 36 anni Roberto, residente all’estero. Ma i turisti stranieri portati da lui in Molise quest’anno se ne sono andati prima del tempo

Lui si chiama Roberto C. e di Termoli è affezionato visitatore. Ma dopo 36 anni di vacanze trascorse in Molise, ha sentito il bisogno di sfogarsi. Perché, come tanti, ha promosso Termoli fra amici anche di altre nazioni e in compenso ne ha ricevuto una delusione. Sporcizia, cattivo odore in centro a causa del depuratore, rumori anche di notte hanno compromesso la vacanza spingendo i suoi amici ad andarsene prima del tempo, con un ricorso negativo di Termoli.

“Trentasette anni che vengo a Termoli, ne ho trentasei. Sposo la più bella termolese, viviamo all’estero ma ogni estate la passiamo qui. Cene fuori, ombrellone stagionale, aperitivi, nuove amicizie e risate” scrive Roberto.

Come detto, ha sempre tessuto le lodi della località turistica molisana. Almeno fino a ieri. “Negli ultimi anni amici svizzeri, americani, san marinesi e addirittura riminesi scoprono Termoli con noi e quest’anno è la meta della loro vacanza: due settimane per loro”.

Sporcizia pozzo dolce

Qualcosa però è andato storto. “Dunque iniziamo a viverla: strade sporche (va beh chiudiamo un occhio), bidoni dell’immondizia pieni ovunque (va beh chiudiamo l’altro occhio), in spiaggia la puzza insistente del depuratore (va beh chiudiamo il naso), per fortuna c’è il riposo notturno”.

E qui probabilmente la goccia che ha fatto traboccare il vaso perché il riposo è stato possibile “solo dopo le due di notte perché prima il Luna park ti sfonda i timpani e fa tremare i vetri di casa (allora chiudiamo anche le orecchie). È troppo, i turisti/amici ci abbandonano una settimana prima della fine della loro vacanza perché a questo punto diventava difficile chiudersi anche la bocca e non mandare ad un altro paese chi ha gestito e gestisce questo paradiso termolese”.

Chiazza depuratore in mare

Uno sfogo emblematico quello ricevuto da primonumero.it, che si somma alle numerose segnalazioni ricevute a cominciare dalla sporcizia nelle strade che per altro ha come responsabili principali residenti e turisti stessi irrispettosi delle regole del vivere civile.

Del depuratore si è detto praticamente di tutto e finché non verrà delocalizzato, come promettono gli amministratori, a ogni folata di vento da sud si sentirà sempre quell’odore nauseabondo di fogna e liquami che fa scappare le persone altrove.

giostre-rio-vivo-termoli-156599

Ma da qualche tempo ci si mettono anche le giostre a Rio Vivo, assieme a vari altri eventi in centro, che puntualmente sfondano il tetto dei decibel da rispettare per legge ma che nessuno controlla.

L’autore della segnalazione allega persino una tabella che mostra i decibel in eccesso che tutti i giorni disturbano il riposo di chi abita fra Rio Vivo e la zona del Terzo corso. Un problema più volte segnalato e mai risolto, ma che evidentemente crea più danni al turismo di Termoli di quanto si possa immaginare.

"Sporcizia e rumori anche di notte, Termoli fa scappare i turisti". Sei d'accordo?

  • Completamente d'accordo (62%, 750 Voti)
  • Sì, ma solo per la sporcizia (15%, 186 Voti)
  • Rumori e sporcizia ci sono, ma Termoli resta accogliente (14%, 172 Voti)
  • Non sono affatto d'accordo (8%, 100 Voti)
  • Sì, ma solo per i troppi rumori (0%, 5 Voti)
Loading ... Loading ...