Primonumero.it - Notizie da Termoli Campobasso Molise

“Suoni e Tratturo”, a Santa Croce il dibattito su turismo lento e valorizzazione del territorio

Santa Croce di Magliano Hub del Progetto Pilota sui Tratturi, del tratto San Paolo Civitate – Santa Croce di Magliano

Santa Croce di Magliano darà il via al progetto che vede coinvolti centinaia di Comuni tra Abruzzo, Molise, Lazio, Campania, Puglia e Basilicata. I tratturi al centro del progetto che, a parte la candidatura Unesco, vede gli stessi al centro di una miriade di progetti e di manifestazioni che segnano una svolta epocale.

Domenica 18 agosto a Santa Croce di Magliano, a partire dalle 18:30 in Piazza Nicola Crapsi, si terrà “Suoni e Tratturo”, un dibattito che vedrà protagonisti i tratturi e la loro valorizzazione, per la rinascita del territorio e la riqualificazione di tessuti urbani ed extraurbani.

Tra gli argomenti trattati, quelli del turismo lento e di qualità, della salute, dell’aggregazione e della cultura, per tentare di accrescere l’interesse e la voglia di riscatto delle persone. Un incontro che vuole mettere in luce gli aspetti più profondi del territorio e delle sue vocazioni, sullo sfondo di una Santa Croce che desidera essere protagonista di un nuovo rinascimento, pieno di novità e di nuove prospettive.

Al dibattito parteciperanno Carmelina Colantuono, volto simbolo della transumanza, Nicola di Niro, promotore della candidatura Unesco dei tratturi, Marco Tagliaferri, presidente dell’organizzazione Borghi della salute, Luigi Compagnoni, progettista, Costanza Cascavilla, coordinatrice tecnica del tavolo di lavoro internazionale e Maurizio Varriano, coordinatore dei Borghi d’Eccellenza d’Italia. Il tutto sarà preceduto dai saluti del sindaco Alberto Florio e delle autorità presenti.

Dopo il convegno, l’esibizione del trio Lino Rufo, Primiano di Biase e Simone Federicuccio, i quali delizieranno i presenti con una performance di musica blues d’autore.

L’incontro è promosso dal Comune di Santa Croce e dalla Fondazione Popoli e Territori, che è da poco entrata a far parte di “Valorizzazione dei Tratturi”, progetto finanziato dal Cis e approvato dal Ministero dello Sviluppo Economico.