Salvini in tour sulle spiagge stile tronista. Spuntano i primi striscioni di protesta

Non sarà proprio un benvenuto. Almeno da parte di alcuni termolesi che si stanno preparando ad accogliere il ministro degli Interni Matteo Salvini esponendo striscioni di protesta. Nelle stesse ore in cui il Parlamento votava la fiducia al decreto sicurezza bis, è spuntato il primo manifesto affisso da qualcuno su un balcone nella zona del porto di Termoli con la scritta ‘Accogliere, proteggere, promuovere, integrare’. Un riferimento all’accoglienza dei migranti e alle parole di Papa Francesco nel messaggio per la 51esima Giornata mondiale della pace.

Matteo Salvini sarà a Termoli il prossimo 9 agosto. Stando alle prime indiscrezioni sul programma della mattinata, il vice premier alle 9 rilascerà interviste alla stampa. Dunque sarà in veste istituzionale. Poi in compagnia degli esponenti leghisti molisani via libera allo stile tronista, con l’evento organizzato dalle 10 alle 13 al Cala Sveva nell’ambito del tour delle spiagge del Centro Sud. Il dj set, la musica e i selfie.

La città adriatica intanto già si è divisa: sui social in queste ore qualcuno ha suggerito a Salvini di “andare a pulire la spiaggia di Rio Vivo” o ricorda che “è un nemico del Sud da sempre accolto come un idolo”, altri invece attendono l’arrivo del ‘capitano’. Altri ancora hanno esplicitato la proprio idea appendendo i primi striscioni. E chissà se sui balconi delle abitazioni termolesi ne appariranno altri, come avvenuto a Campobasso che si ‘ribellò’ alla visita del capo della Lega, in città per il comizio elettorale della candidata sindaco Maria Domenica D’Alessandro. La protesta ebbe una risonanza nazionale.

Più informazioni su