Pronta da due mesi ma ancora chiusa: bimbi scavalcano le transenne per andare a giocare

La strada c’è, il parchetto anche: vista così, con il suo bel manto di asfalto luccicante, i giochi nuovi ed il verde curato, via delle Tamerici è un paradiso. Una delle poche arterie priva di buche, avvallamenti e crepe in cui resiste un’area per il divertimento dei più piccoli, nella giungla urbana della città.

La telenovela, però, non ha raggiunto il suo lieto fine, come accade di sovente, perché la rete arancione e le transenne impediscono il transito delle auto e lo svago dei bambini. Quell’oasi di pace, in cui circolare con l’auto è una delizia, risulta chiusa: la sua apertura è in ritardo e non è a causa dei lavori che, scrivono i residenti, “sono terminati a giugno”. Allora perché insistono ancora quegli sbarramenti che delimitano l’area?

via-delle-tamerici-chiusa-156238

Una domanda, lecita, posta dalle numerose famiglie che risiedono in zona e che palesano la necessità di rendere fruibile l’area giochi e la via: “Molti bambini scavalcano le transenne per giocare – scrivono a Primonumero.it – Giustamente hanno voglia e bisogno di stare all’aria aperta. Così facendo, però, diventa pericoloso”. A nulla servono le raccomandazioni dei genitori, i ragazzi si dirigono comunque sullo scivolo e sulle altalene dove trascorrono ore tra giochi, risa e divertimento, allontanandosi dalla tecnologia.

E così, a distanza di poco meno di due mesi dalla conclusione dei lavori, sono alcuni residenti a riportare l’attenzione sulla strada di via delle Tamerici, chiedendo all’amministrazione comunale di comunicare le tempistiche circa la data della sua apertura e gli eventuali cavilli tecnici che separano i bimbi dai giochi visto che, annunciano, “sembra non mancare nulla”.