Primonumero.it - Notizie da Termoli Campobasso Molise

Pozzo Dolce, la pulizia non si vede e l’immondizia prolifera: “Mi vergogno ad avere ospiti a casa”

Sotto i palazzi di corso Mario Milano continua l'abbandono indiscriminato di immondizia da parte di residenti incivili che lasciano i rifiuti a ridosso di Pozzo Dolce. Ma chi rispetta le regole non ne può più

Con il caldo la situazione sta diventando insostenibile per chi abita su corso Mario Milano con affaccio su Pozzo Dolce per la presenza di immondizia abbandonata per strada. “Non se ne può più, non si vive così. Se viene qualcuno a trovarci ci vergogniamo di farli affacciare dal balcone”. La denuncia è di uno dei tanti residenti esasperati da una condizione che sembra aggravarsi invece di risolversi.

Come se non bastasse il fatto che l’area continua a essere all’abbandono, c’è la questione immondizia a rovinare l’estate dei condomini. O meglio, di quelli che rispettano le regole, poiché probabilmente ce ne sono altri che se ne fregano. Perché sicuramente non arriva da Marte chi butta la spazzatura alle spalle dei palazzi, là dove prima c’erano dei bidoni condominiali che sono stati rimossi proprio per impedire il proliferare di tanta inciviltà.

Missione al momento fallita, dato che i comportamenti illeciti sono rimasti gli stessi. Ma mancando i bidoni lascia senza parole vedere che qualcuno ha il barbaro coraggio di abbandonare i sacchetti della spazzatura sul terreno alle spalle della chiesa di Sant’Antonio.

“Abbiamo stabilito, assieme a Rieco e Polizia Municipale, di rimuovere i bidoni che erano all’interno del gabbiotto, visto che erano ricettacolo di qualsiasi cosa. Adesso abbiamo i mastelli per ogni appartamento – riferisce un residente -. Purtroppo però continuano gli abbandoni che avvengono quasi sempre di notte”.

Vivere con una discarica che si forma giorno per giorno non è accettabile. “Non se ne può più, siamo esasperati e non sappiamo come fare. Qui ci sono topi, gatti randagi, è veramente insostenibile”.

Sporcizia pozzo dolce

La richiesta è duplice. Al Comune di prendere provvedimenti e di tenere fede alla promessa di ripulire anche l’area vicina. “Non so se fototrappole o telecamere, ma serve un controllo”. Di fototrappole aveva parlato giorni fa il sindaco Roberti e Termoli si sta adoperando così come altri Comuni per cogliere sul fatto e multare gli indisciplinati, così come accade in altre zone d’Italia dove le sanzioni sono pesanti. “Ho letto – aggiunge un cittadino che abita in zona – che avrebbero dovuto rimettere a posto Pozzo Dolce, ma al momento non si è visto nulla”.

Alla Rieco, passaggi più frequenti per rimuovere i cumuli di spazzatura. “So che loro non dovrebbero ritirare l’immondizia non differenziata, ma non possiamo chiamare ogni volta i vigili urbani per rimuovere tutto”.