Primonumero.it - Notizie da Termoli Campobasso Molise

Palio delle Quercigliole, un amore che dura da 216 anni: le emozioni della giornata e la classifica

La tradizionale corsa a cavallo a Ripalimosani, un unicum in Molise che richiama centinaia di persone ogni anno. Anche l’edizione 2019 non è stata da meno

Partite con un’ora e mezza di ritardo per via del caldo, le due batterie del Palio delle Quercigliole hanno creato il solito stupore tra la gente, appoggiata in ogni angolo nonostante il clima infuocato, per vivere una tra le manifestazioni storiche del Molise.

Rumore degli zoccoli, polvere, sguardo incantato dei bambini per una tradizione indubbiamente molto amata. Dalla mattina l’attesa della corsa che parte dal tratturo e dopo un chilometro di percorso giunge alla Cappella della Madonna della Neve.

Caratteristico l’ultimo pezzo in salita, prima del traguardo dove il fantino vincitore ha l’onore di far inginocchiare il cavallo davanti alla Statua della Madonna. Un passaggio che pochi hanno la fortuna di vedere, ma che tutti aspettano con il calore degli applausi.

palio delle Quercigliole

In un clima di festa, che unisce usanze, religione e folklore, Ripalimosani è stato ancora una volta teatro di una manifestazione riuscita, proseguita dopo il “Palio delle Quercigliole” con musica e cibo locale. Sei le contrade a contendersi la vittoria. Sul gradino più alto del podio Contrada Castello.

palio delle Quercigliole

Questa la classifica della 216esima edizione: primo posto contrada Castello (cavallo Briccona, fantino Virginio Zedda), secondo posto contrada Villaggio (cavallo Vanadio, fantino Mucci Mario), terzo posto contrada Morgione (cavallo Zooan, fantino Manca Nino), quarto posto contrada San Rocco (cavallo Viduc, fantino Fiori Alessandro), quinto posto contrada Piazza (cavallo Uriel, fantino Mereo Simone), sesto posto contrada Santa Lucia (cavallo Diamante, fantino Alessio Michela).

 

Foto di Michele Moffa