MoliseCinema, il giorno di Alba Rohrwacher è arrivato: a lei il festival dedica un libro

Sabato 10 agosto attesissima a MoliseCinema Alba Rohrwacher, “L’acrobata del cinema italiano”, a cui il festival ha dedicato un libro. Il programma ricco della penultima giornata

Attesissima sabato 10 agosto a Molisecinema Alba Rohrwacher, attrice eclettica e versatile, tra le interpreti più intense del nostro cinema, che arriva al festival del cinema molisano per la presentazione del volume a lei dedicato, Alba Rohrwacher. L’acrobata del cinema italiano. Il libro è appena uscito in libreria per le “Pagine di MoliseCinema”, la collana editoriale del festival edita da Cosmo Iannone Editore. Ad attenderla il pubblico del festival nell’Arena di Casacalenda alle 19.15.

Dopo il libro su Elio Germano dello scorso anno Molisecinema continua a scoprire i grandi protagonisti del cinema italiano, con un viaggio attraverso la carriera di un’artista poliedrica, agile e inafferrabile, proprio come un acrobata. Il libro, curato da Federico Pedroni e Federico Pommier Vincelli, si articola in dieci brevi saggi sui film che Alba Rohrwacher ha interpretato, a questi si aggiungono sei testimonianze di registi con cui ha lavorato. A seguire in Arena alle 20.30 per Alba special il film di Gianni Zanasi Troppa Grazia con Alba Rohrwacher e Elio Germano protagonisti.

film  troppa grazia

Per i film del concorso Paesi in lungo alle 22.30 in Arena sarà presentato Croce e Delizia di Simone Godano con Alessandro Gassmann, Jasmine Trinca, Filippo Scicchitano. La storia di due famiglie che si scontrano e si alleano in vista di un matrimonio sgradito ad entrambe, quello tra i due padri che scoprono la loro omosessualità. Al termine della proiezione il regista Simone Godano e l’attore Filippo Scicchitano incontreranno il pubblico del festival.

croce e delizia

Per i doc in Arena Piccola alle 21.15 per la sezione Frontiere  – Concorso Doc ci sarà la proiezione di Normal di Adele Tulli, un viaggio attraverso gli stereotipi di genere e le convenzioni sociali che influiscono sul nostro agire quotidiano. Il doc sarà presentato dalla produttrice Laura Romano.

normal

A seguire alle 22.30 per Doc – Special il documentario Selfie di Agostino Ferrente su due sedicenni napoletani alla scoperta del mondo attraverso la lente di ingrandimento del proprio telefonino. Al termine della proiezione seguirà l’incontro con la montatrice Letizia Caudullo. 

selfie

 Sempre sul fronte dei documentari si inizierà al Cinema-Teatro alle 11 per Frontiere. Concorso doc. con la proiezione di Giorno di Scuola di Mauro Santini a cui seguirà l’incontro con il regista. Il documentario è il racconto di una giornata di alunne e alunni della scuola primaria di Pieve Torina ricostruita dopo il terremoto del 2016.

Alle 12.15 per Doc. special ci sarà Where are you? Dimmi dove sei di Jesùs Garcés Lambert. A presentarlo al pubblico Ernesto Pagano. Il documentario, prodotto da Doclab per National Geographic, prende spunto dalla foto scattata da Massimo Sestini nell’estate del 2014 da un elicottero, che è diventata il simbolo della crisi migratoria nel Mediterraneo.

film Where are you

La penultima giornata di Festival inizierà la mattina al CineCaradonio alle 11.30 con il Workshop/masterclass di montaggio condotto da Luca Manes.

Continuano i concorsi dei cortometraggi. Alle 17 al Cinema-Teatro per Paesi in corto. Concorso corti internazionali saranno proiettati Noad likrot/Meant to Be dell’israeliano Sigi Golan, Tango tęsknot/Tango of Longing di Marta Szymańska che arriva dalla Polonia, Elephant-bird di Masoud Soheili, un corto afghano/iraniano, dagli USA Skin di Guy Nattiv, Was Bleibt di Chiara Fleischhacker targato Germania/Francia. 

Per la sezione dedicata ai corti italiani Percorsi. Concorso italiano a partire dalle 18 saranno proiettati In Her Shoes di Maria Iovine, La missione di Alice Murgia, Lella di Michele CapuanoGoodbye Marilyn di Maria Di Razza.

La serata si concluderà alla  Terrazza dei libri al Bar centrale alle 23.30 con il MoliseCinema dancing party 2019.