Primonumero.it - Notizie da Termoli Campobasso Molise

Ferrovia Campobasso-Termoli, incontro fra amministratori. Gravina: “Riapertura possibile solo dopo l’elettrificazione”

La tratta ferroviaria tra Termoli e Campobasso, che per anni ha accompagnato i viaggi dei molisani, torna agli onori di cronaca. La sua chiusura, infatti, ha sempre destato particolare contrarietà in chi, per raggiungere il capoluogo o la costa per motivi di lavoro o studio, utilizzava il treno. Malgrado il viaggio fosse abbastanza lungo, quasi tre ore, in molti preferivano la strada ferrata all’auto od al bus e trascorrevano il tempo ripassando per un esame o leggendo il giornale.

La tratta in grado di unire la costa all’entroterra, ha permesso anche lo sviluppo di molti comuni che si trovano sulla sua strada. Per questo ieri pomeriggio, mercoledì 28 agosto, si è tenuto un incontro a Larino tra i sindaci ed i rappresentanti di diverse amministrazioni comunali della provincia di Campobasso. Sul tavolo della discussione è finita la riapertura del servizio della tratta ferroviaria che collega Campobasso a Termoli.

Una discussione costruttiva, a cui ha partecipato il primo cittadino del capoluogo Roberto Gravina che, accettando l’invito degli organizzatori della riunione, ha potuto confrontarsi sul tema in programma direttamente con gli amministratori degli altri comuni interessati alla riapertura della tratta ferroviaria tra il capoluogo e la costa molisana. Il sindaco ha subito evidenziato le carenze del servizio, sottolineando il tempo di percorrenza “2 ore e 40 minuti” e la carenza di “un’utenza tale da ripagare i costi”, ha detto in riunione, ponendo l’accento sull’importanza del servizio ai cittadini che “va valutato secondo dei parametri non solo economici”.

Gravina ha poi posto all’attenzione dei presenti la necessità di “ammodernare la rete e soprattutto, la sua elettrificazione. Porre questi temi sul tavolo e confrontarsi con la Regione in modo organico a livello di amministrazioni territoriali, può essere un punto di partenza per affrontare il problema in modo concreto e propositivo”.