Primonumero.it - Notizie da Termoli Campobasso Molise

Il sindaco blocca i falò: ordinanza per vietare fuochi e bivacchi sulla spiaggia a San Basso – SONDAGGIO

La decisione di Roberti dopo i problemi di ordine pubblico e sicurezza e la spiaggia ridotta a immondezzaio che caratterizzavano la tradizione dei giovani nella notte fra 4 e 5 agosto. Possibili multe fino a 300 euro

Niente falò di San Basso sulla spiaggia di Rio vivo. Il sindaco di Termoli Francesco Roberti ha emanato una ordinanza con la quale vieta qualsiasi tipo di bivacco o falò sull’arenile motivando la decisione con ragioni di sicurezza pubblica e privata, igiene pubblica e possibili danni per l’ambiente.

Salta quindi il tradizionale appuntamento sulla spiaggia che i giovani da diverse generazioni hanno organizzato per anni, rendendolo un evento da non perdere, nella notte fra il 4 e il 5 agosto durante i festeggiamenti per il santo patrono San Basso sul litorale sud di Termoli.

Ma soprattutto negli ultimi anni i falò erano diventati occasione per consumare grandi quantità di alcol e in molti casi anche droghe. Questo aveva comportato problemi di sicurezza come quello avvenuto l’anno scorso, quando un uomo aveva minacciato i ragazzi di un bivacco con un’arma da fuoco.

Ma altri problemi si erano registrati anche dal punto di vista ambientale, visto l’abbandono di rifiuti che trasformavano la spiaggia di Rio Vivo in un immondezzaio (foto d’archivio) nelle prime ore del 5 agosto. Per evitare tutto questo il sindaco Roberti ha deciso di prendere una decisione drastica che potrebbe non piacere alle giovani generazioni ma che era auspicata da molti adulti e in particolare dal comitato di quartiere di Rio vivo che aveva chiesto provvedimenti già da diversi anni.

San Basso: lunga notte e spiaggia dopo i falo’

L’ordinanza del Comune di Termoli vieta a chiunque di detenere legna, carbonella e qualsiasi altro materiale che possa servire all’accensione dei fuochi sulle spiagge. Vieta allo stesso momento di campeggiare, accatastare legna, accendere fuochi e falò e abbandonare sull’arenile residui sia organici che non organici, in special modo bottiglie di vetro.

Divieto che vale dalle 8 di domenica 4 agosto alle 8 di lunedì 5 agosto. Per chi tenterà in ogni caso di accendere dei fuochi ci potranno essere multe che vanno da 50 a 300 euro. Agli agenti della Polizia Municipale di Termoli e ad altre forze di polizia, nonché alla Guardia Costiera il compito di vigilare ed eventualmente bloccare sul nascere eventuali falò clandestini.

Vietati i falò di San Basso sulla spiaggia: provvedimento giusto?

  • Sì, fatto bene (71%, 858 Voti)
  • No, è sbagliato (29%, 343 Voti)
Loading ... Loading ...