I precari della Protezione civile dichiarano guerra a Toma: ricorso contro le nuove assunzioni

Sarà depositato un ricorso al Tribunale amministrativo regionale e sottoscritto da circa 40 lavoratori. Ma potrebbero esserne molti di più

Non c’è dubbio: il nuovo concorso per assumere personale alla Protezione civile ha fatto rumore. E ha provocato la dura reazione di chi andrà a casa dopo aver lavorato in questi anni negli uffici di via Sant’Antonio Abate a Campobasso. Sono circa quaranta i precari della Protezione civile che hanno deciso di sottoscrivere il ricorso per impugnare la delibera approvata dalla giunta regionale guidata da Donato Toma che prevede una selezione per reperire complessivamente quattordici dipendenti da impiegare tra il Centro funzionale e la sala operativa.

Nel dettaglio, si legge nella delibera numero 289, si cercano quattro dipendenti per la categoria “C” profilo professionale “amministrativo contabile”, altrettanti (sempre di categoria C) per il profilo “tecnico amministrativo”, due per il settore “D1 amministrativo contabile” e altri quattro lavoratori per la categoria “C” profilo professionale “tecnico amministrativo”.

I precari, presenti questa mattina (7 agosto) davanti al Consiglio regionale, è un loro diritto essere stabilizzati essendo stati già formati sul campo e dunque perfettamente inseriti negli ingranaggi di una ‘macchina’ che svolge funzioni fondamentali. A loro avviso potrebbe essere applicata la legge Madia, al vaglio pure del governo regionale.

Ad ogni modo hanno deciso di far valere le proprie ragioni trascinando la Regione stessa davanti ai giudici del Tribunale amministrativo regionale.

Sono arrabbiati e delusi, anche perchè per anni avevano sperato di essere stabilizzati. Qualche speranza l’avevano nutrita soprattutto lo scorso ottobre, quanto il governo regionale aveva proceduto ad una ricognizione del personale dell’ente e valorizzarne le professionalità. Un progetto naufragato nel giro di otto mesi con l’approvazione della delibera che avvia un nuovo concorso per assumere nella Protezione civile.